FRANCIA. Clairefontaine, Saint Anjou perfetto nella Grand Course de Haies, in sella impeccabile Mathéo Viel, secondo Pao Enki avanti a Shenko Magic, male Futbolisto, quinto l’atteso Alpha Joa

A Clairfontaine Deavuille si è disputata una bella edizione della Grand Course de Haies, Grandeur Nature Prize (Prix Guillaume D’Ornano) tradizionale appuntamento estivo legato al quinté plus francese con dotazione di 45 mila euro al primo classificato. Una corsa molto veloce sulla media distanza dei 3600 metri con 13 ostacoli da superare dislocati lungo il percorso circolare situato nella bassa Normandia, gara nella quale si è imposto a sorpresa Saint Anjou avanti all’altro outsider della corsa Pao Enki. Shenko Magic e Pelletat de Rheu. Dopo la parentesi molto positiva di Auteuil nella quale aveva vinto ad inizio stagione il gran prix dei giovani jockey, l’allievo di Ludovic Viel aveva chiuso quarto nella preparazione del Synergie alla sua prima apparizione sul tracciato, e quest’oggi con una super interpretazione da parte di Mathéo Viel, il figlio di Saint Des Saints è stato praticamente perfetto in ogni circostanza. Il castrone ha saltato con tecnica sopraffina tutti gli ostacoli, Viel gli ha disegnato linee e tempistica ottimali, presentandosi al rendez vous della dirittura con importanti risorse nel serbatoio. Dopo la finale Saint Anjou ha staccato da Pao Enki superandolo ai 150 finali, mentre terzo chiudeva con buon crescendo finale Shenko Magic. Male Futbolisto, piazzatosi terzo nella passata edizione, solo quinto l’atteso Alpha Joa.

(Nella foto Saint Anjou e Mathéo Viel)