Francia. Grand Cross e Gran Steeple Chase nello splendido sabato di Dieppe, dove Macaire cerca il bis con Onsaijamais e Prince Sumitas. Nel pomeriggio della Normandia presenti anche Luigi Maceli e Davide Satalia

Tornano i grandi ostacoli in Francia. Sabato gli specialisti degli ostacoli misti viaggeranno alla volta della Normandia, pronti a disputare due grandi eventi che nel palinsesto estivo rappresentano due tappe fondamentali nel ruolo offerto dalla splendida provincia d’oltralpe. C’è il Grand Cross de Dieppe, 6200 metri di pura adrenalina sui quali proverà a riprendersi il titolo Tadoum Ludois, l’esperto veterano di Jacques Bigot che lo scorso anno fu costretto a rinunciare causa infortunio che lo ha tenuto lontano dalle piste. Dopo un tranquillo rodaggio a Samur Verrie e Compiégne, il castrone di dodici anni ha rifinito la preparazione vincendo a Dieppe sullo steeple (4500 metri) del Prix Hautot Sur Mer, confermando di essere tornato sui livelli che gli competono. Dai reduci del grand cross 2018 ci sarà il terzo arrivato Ulysse de Loucas, undicenne allenato e di proprietà Dominique Delorme al rientro da Ottobre dopo un primo ed un secondo posto conquistato a Samur Verrie. Non può passere inosservata la presenta dell’esperto top trainer Emmanuel Clayeux, in lista d’attesa con suoi tre allievi, Diesel D’Allier e Net Lady, rispettivamente il secondo e il terzo del Grand Cross de Lyon e il rientrante Daydreaming, una figlia di Buck’s Boum che ha mostrato grande continuità insaccando tre vittorie e due piazzamenti in cinque uscite fra Vichy, Cluny e Pau. Patrice Quinton potrebbe lanciare nella mischia il grigio Cosmic Power; con Cename Red, Balto de la Touche settimo a Le Lion-d’Angers nel Prix Anjou-Loire Challenge, l’inglese del team Williams Dam Pierji e Malia des Ongrais a completare il potenziale campo partenti. Nel Gran Steeple Chase de Dieppe, il champion trainer Guillaume Macaire potrebbe puntare ad un nuovo en plein dopo l’uno due di Abakhan e Provokator nella scorsa edizione. Prince Sumitas non è una novità, un cavallo straordinario la cui continuità è sotto gli occhi di tutti, soggetto di grande profilo che in carriera ha collezionato ben 17 vittorie, condite da un 2019 semplicemente fantastico con due secondi posti e tre sucessi, ultimi dei quali a Dax dove ha realizzato il clamoroso doppio Grand Course de Haies – Grand Steeple Chase. L’altro è il volante homebred di Terry Amos Onsaijamais, otto anni da Kap Rock che ha conquistato ben 18 vittorie in carriera, imbattuto negli ultimi due anni e protagonista nella rifinitura di Dieppe dopo aver conquistato a Nancy il locale grande steeple. Polinuit e Saint Tropez potrebbero essere le carte di Francois Nicolle, il primo è un Poliglote reduce dal terzo posto nel Gran Steeple Chase a Le Lion D’Angers, il secondo cinque anni da Saint des Saints vincitore in handicap a Chateaubriant. Approderà alla corsa anche il lanciato Titi Loup per Arnaud Chaillé Chaillé, protagonista a Pontchateau e Corlay, iscritti alla corsa Rasique, Jani Perse, Dourdour e Valseur de Sarti ottimo vincitore a reclamare sulla pista. Emmanuel Clayeux ha dato una voce al vincitore della Grand Course de Haies di Lyon Parilly, Nuits Premier Cru, meno adatto allo steeple ma soggetto attualmente in grande forma, quindi l’inglese Aubusson (team Williams) reduce dall’ultimo Glenfarclas Cross Country Steeple Chase di Cheltenham a Marzo. Mat Maker, Admiral Daudaie, Jetstreamjack e la coppia di Nicolas Paysan Bendidon Ballactica, formeranno il resto della compagnia. Tornerà in pista dopo lo splendido e prolifico fine settimana meranese anche Luigi Maceli, da poco tempo trasferitosi nello splendido centro di allenamento di Senonnes, (Mayenne, paesi della Loira) che nel Prix Garnerey reclamare riservata ai tre anni in siepi sui 3400 metri, presenterà il neo allievo Pleasant Gift per i colori della Tenuta dei Principi, un cavallo che ha ben debuttato in una reclamare a Compiégne lo scorso Marzo. Il trainer messinese ha dichiarato: “Siamo curiosi di vederlo correre e un bel cavallo ed è alla prima con il nuovo training. Ci siamo trasferiti dalla scorsa domenica quin nel centro di Sennones, molto più confortevole e agevole a livello logistico e di struttura, inoltre qui la STH ha una sua succursale e quindi per i proprietari non vi è alcuna differenza, France Galop rimborsa i viaggi e i cavalli viaggiano sempre con la società.” In pista anche Davide Satalia che dovrebbe riproporre la tre anni Eclittica nel Prix Camille Pissaro, quindi Sunday Moon nel Garnerey e Melodie D’Autour nella reclamare in steeple chase riservata ai quattro anni.

(Nella foto Onsaijamais batte Beguin D’Estruval)