Francia. Nel Grand Steeple Chase de Compiègne, cade a metà percorso Le Costaud, Nicolle ringrazia e cala l’en plein con A Mi Manera avanti all’atteso Roi Mage

Nulla da fare per Le Costaud nell’atteso Grand Steeple Chase de Compiégne. L’allievo di Guillaume Macaire grande eroe dell’ultimo Gran Premio Merano, è caduto a circa metà percorso commettendo un grave errore all’ostacolo d’inizio dirittura. L’approccio molto corto all’elemento da saltare, non ha consentito al figlio di Forestier di alzare gli anteriori cadendo fortunatamente senza particolari conseguenze. C’è ovviamente un po’ di amarezza per non aver potuto vedere il campione di Maia, disputare una grande corsa che in qualche modo avrebbe dato ancor più lustro risalto alla nostra classica sugli ostacoli, che in Europa rimane comunque un’eccellenza del panorama ostacolistico. Peccato perché fino a quel punto il castrone aveva condotto come consuetudine con il suo incedere imperioso, gestendo la gara senza incertezze e mostrando grande naturalezza nella sua veste naturale da front runner. Non ha perso l’occasione Francois Nicolle che ha piazzato ai primi due posti le due pedine in corsa. A Mi Manera e l’atteso Roi Mage si sono giocati il successo dando vita ad una retta d’arrivo molto appassionante. L’epilogo della corsa poco prima della dirittura conclusiva, quando sul calo del battistrada Business Sivola, Gaetan Masure non concedeva il contropiede al portacolori dell’Ecurie Sagara, anticipandolo e prendendosi lo steccato opposto costringendo il compagno di box a ripiegare sul più lavorato fondo pesante. I due lottavano quasi in linea fino alla siepe conclusiva, momento in cui il figlio Great Pretender per i colori di Jean Cloude Rouget, staccava per un paio di lunghezze tonde il diretto avversario, lasciando al terzo posto il rappresentante di Madame Patrick Papot, Palougas. Non una novità il vincitore, ottimo routinier che in questa occasione ha sfruttato in modo decisivo il chiaro vantaggio ponderale rispetto allo stesso Roi Mage (6 chilogrammi) un cavallo che a Compiègne ha scritto le proprie fortune e che in questa occasione ha saputo ribaltare la recente linea parigina del Prix de la Gascogne. (Nella foto A Mi Manera avanti a Roi Mage)