Francia. Weekend stellare a Parigi, sabato la Grand Course de Haies de Auteuil con la campionessa De Bon Coeur opposta al plotone irlandese di Willie Mullins, domenica il Grand Steeple Chase de Paris e il Ferdinand Dufaure

Parigi scalpita per il super weekend che proporrà i big event della stagione, sabato lo splendido antipasto con l’affascinante Grand Course de Haies de Auteuil, domenica l’attesissimo Grand Steeple Chase de Paris la cui cornice sarà completata da due appuntamenti classici di primo grado, il Ferdinand Dufaure ovvero il grande steeple chase per i quattro anni, e il Prix Alain du Breil Course de Haies de Printemps des Quatre Ans. Saranno dodici i candidati alla French Champion Hurdle, prova molto selettiva sui 5100 metri alla quale prenderà parte anche la spedizione irlandese di Willie Mullins, forte di ben cinque rappresentati in arrivo dal quartier generale di Carlow, pronti ad opporsi alla campionessa in carica De Bon Coeur, la straordinaria allieva di Francois Nicolle forte di un curriculum casalingo senza precedenti. In questa edizione eccetto Dalia Grandchamp, che ha attualmente orientato la propria carriera agli ostacoli grandi, ci saranno cinque dei primi sei classificati della passata edizione, ingredienti perfetti per un mix esplosivo che garantirà spettacolo e qualità. De Bon Coeur ha vinto con grande sicurezza al rientro nel Prix Hypothése, la replica nel Prix Léon Rambaud non è stata la solita strabiliante performance da carattere alieno, ma gli è bastata per ottenere il successo contro il sorprendente Berjou, situazione come dichiarato nel dopo corsa che non ha preoccupato il suo mentore Francois Nicolle. Per la portacolori di Jacques Détré questa sarà la terza corsa in un anno dopo la vittoria nella grand course de haies 2018, il leggero calo di tensione manifestato all’ultimo turno è il risultato probabile di una mancanza di fitness agonistico e sopratutto una questione prettamente ciclica delle femmine, che in questo periodo posso avere comprensibili cali fisiologici. L’irlandese Bapaume, secondo arrivato alle spalle di De Bon Coeur nella passata edizione, ha corso quattro volte in stagione senza mai ottenere la vittoria, terminando ottimo terzo a Punchestown nella faticosa Champions Stayer’s Hurdle, una corsa molto ravvicinata che potrebbe in qualche modo incidere in termini di freschezza al rappresentante della famiglia Ricci, che ha vinto la sua ultima corsa in carriera nel 2018 proprio ad Auteuil nel tradizionale Prix La Barka. In sella al figlio di Turtle Bowl è stata scelta la bravissima Rachel Blakemore. Ricci potrà contare anche sulla potente femmina Benie Des Diuex, cinque vittorie nelle ultime sei corse disputate, in sella il top jockey Paul Townend, cavalla straordinaria e vecchia conoscenza di Auteuil, che dopo la vittoria a Cheltenham nella Mare’s Hurdle nel 2018, ha dominato l’omonima gara all’ultimo Festival di Punchestown avanti al compagno Stormy Ireland. Mullins presenterà anche Yorkhill sesto nella passata edizione, Mr Adjudicator cinque anni buon vincitore nella Ballymore Hurdle e Melon affidato a Robbie Power. Nicolle oltre alla femmina De Bon Coeur ripresenterà il veterano Alex De Larredya, doppio vincitore del Grand Prix D’Automne, Dominique Bressou in pista con Galop Marin ultimo vincitore di Automne, quindi il sorprendente Berjou allievo di Dacid Windrif per Christian Trecco, che ha visto da vicino De Bon Coeur nel Léon Rambaud. Campo gara che verrà completato da Titi de Montmartre per Robert Collet, la femmina Paul Saga in pista per lo scatenato David Cottin e Grand Départ per Patrice Lenogue.

(Nella foto De Bon Coeur)