Inghilterra. Colin Tizzard uomo del momento ad Aintree, vince Top Novices, Melling e Topham Chase grazie Pingshou, Fox Norton e Ultragold. Grand doppio per Robbie Power e i Potts, Henderson double e conferma per Might Bite nella Mildmay. The Worlds End e Adrian Heskin strepitosi nella Sefton

Colin Tizzard è stato senza dubbio l’uomo copertina del secondo appuntamento del Grand National meeting di Aintree. Il trainer con sede a Milborne Port si è reso protagonista di un triplo da almanacco, doppia vittoria in primo grado e successo nell’affascinante Topham Handicap Chase di gruppo tre. Per il formatore del Dorset è senza dubbio il coronamento di una stagione quasi irripetibile, che sarebbe stata perfetta se ai successi fin qui acquisiti si fosse aggiunta la perla della Gold Cup, sfumata per l’infortunio del grande atteso Thistlecrack. Aintree ha messo in evidenza la grande stagione del team Potts, una famiglia molto unita che ha sempre investito tantissimo sui cavalli in ostacoli. Dopo il tramonto del loro grande campione Sizing Europe, il nucleo irlandese ha continuato a ricercare prospetti interessanti che in qualche modo potessero ripercorrere le gesta del fenomenale chaser. Dopo il doppio successo Irish Gold Cup e omonima gara di Cheltenham, Ann e Alan Potts si sono goduti un’altra straordinaria giornata, vedendo i loro beniamini primeggiare in due delle corse più importanti del pomeriggio di Liverpool. La connection Potts e Tizzard ha siglato la Crabbie’s Top Novices Hurdle grazie alla sorpresa Pingshou, per poi replicare con la stupenda vittoria di Fox Norton nientemeno che nella Melling Chase. La firma di tali gesta porta la mano di Robbie Power, un grande fantino che per l’ennesima volta ha messo i mostra le sue grandi qualità, una frusta che quando ha i cavalli giusti sa cosa deve fare senza minimo errore. Tizzard ha vinto la Topham grazie a Ultragold a 50 contro 1, eccellente l’interpretazione da parte di Harry Cobden, battuti Katnap e Portrait King. Nella Mildmay è arrivata la conferma per Might Bite, uno dei cavalli più amati da Nicky Henderson. Il figlio di Scorpion non ha lesinato incertezze, Nico De Boinville lo ha gestito in modo ineccepibile in testa da primo all’ultimo metri, battendo il compagno di allenamento Whisper, spazzando via ogni dubbio dopo la sofferta vittoria ottenuta a Cheltenham nella Rsa proprio sul rivale dichiarato. Conferma anche per lo stimato The Worlds End, ottimo allievo di Tom George che un perfetto Adrian Heskin ha pilotato con grande personalità. Nulla da fare per i generosi tentativi di Beyon Conceit e Debece. Nicky Henderson siglava anche l’apertura con Rather Be in apertura di programma, Richard Johnson in chiusura nella bumper di gruppo due in sella Lalor a 33 contro 1. (Nella foto Colin Tizzard F.Telegraph)