Inghilterra. Cue Card e Paddy Brennan trionfano per la terza volta nelle Betfair Chase ad Haydock Park, primo step verso le Triple Crown Chase. Battuto il generoso Coneygree, terzo a distacco il francese Vezlay

Cue Card trionfa per la terza volta in carriera nelle Betfair Chase ad Haydock Park. Il magnifico allievo di Colin Tizzard alle soglie del suo undicesimo compleanno, si aggiudica in maniera splendida la prima tappa della milionaria Kauto Star Triple Crown Chase, tanto che la nota catena di scommesse William Hill lo taglia dal 40 di partenza a 8 contro 1 per la conquista del trofeo. Nell’atteso match contro il vincitore della Gold Cup 2015 Coneygree, affidato a Richard Johnson dopo il ritiro di Menorah, il figlio di King’s Theatre sotto la regia attenta di Paddy Brennan non ha lasciato scampo al suo diretto avversario, che di fatto ha assaporato la prima sconfitta oltre le recinzioni. Dimenticata la battuta d’arresto nel rientro di Wetherby, Cue Card può preparare la scalata alle prossime King George Chase VI di Kempton Park, dove con buona probabilità tornerà ad affrontare il suo diretto avversario, autore di una corsa magistrale nonostante fosse alla ricomparsa dopo un anno esatto di assenza dalla sua ultima uscita in pista. Per l’allievo di Mark Bradstock si tratta di un test quanto mai importante, che gli consentirà di crescere molto da qui al prossimo boxing day, superato un periodo da incubo nel quale ha dovuto completare un difficile processo di guarigione da un paio d’infortuni alquanto noiosi. Giustificata la gioia di Paddy Brennan subito dopo aver tagliato il traguardo, si tratta infatti della quinta vittoria a livello classico in sella al portacolori di Mrs Jean Bishop, tanto che nel dopo gara ha dichiarato: “Diventa più speciale ogni volta che corre. E’ magnifico, il modo in cui ha saltato oggi è stato eccezionale. A Wetherby il terreno era troppo veloce ma sapevo che oggi ero sul cavallo migliore ed esso ha annientato i suoi avversari. Non sono mai stato associato ad un cavallo così amato dalla folla, non vedo l’ora di di montarlo nuovamente.” In effetti Brennan ha sottolineato come il popolo inglese ami i suoi beniamini, sopratutto dopo il commovente ritiro di Sprinter Sacre. Cue Card e lo stesso Coneygree sono stati acclamati ed accolti con grande calore, rappresentano in modo essenziale due icone dell’ostacolismo moderno sulle quali tifare e sperare ancora per il futuro. (Nella foto di Sporting Life, Cue Card e Paddy Brennan)