IRLANDA. Henry de Bromehead conferma l’imbattuta Honeysuckle al festival di Cheltenham, doppia opzione Mares – Champion Hurdle. A Punchestown questo pomeriggio, vittoria per l’allievo di Willie Mullins Ifyoucatchmenow e Conor McNamara nel Boylesport Grand National Trial Handicap Chase

Tante notizie in arrivo dall’irlanda in una settimana che potremmo nominare come transitoria, il week end proporrà alcune corse di gruppo molto interessanti, seppur l’attenzione sia ormai rivolta al prossimo festival di Cheltenham che aprirà il prossimo 10 Marzo. A proposito del meeting in programma a Prestbury Park, Henry de Bromhead è tornato a parlare della sua campionessa Honeysuckle, la femmina terribile ancora imbattuta in carriera reduce dalla strepitosa vittoria ottenuta a Leopardstown nella irish Champion Hurdle. La figlia di Sulamani è iscritta sia alla Champion che nella Mares e tal proposito De Bromhead ha detto: “È in entrambe le gare e correrà in una o nell’altra. Attendendo anche la volontà dei proprietari, penso che terremo aperte tutte le nostre opzioni e vedremo come si svolgerà tutto. È in ottima forma e sono stato felice di vincere con essa una champion hurdle irlandese. Non era mai arrivata a quel livello, e ha dovuto tirar fuori tutto se stessa per vincere, ho pensato che poteva essere davvero dura. È una brava cavalla che sa disimpegnarsi in ogni circostanza di terreno e metraggio, ma sulla sua destinazione molto dipenderà dal terreno, quindi decideremo tardivamente. Abbiamo una buona squadra per Cheltenham, speriamo di essere competitivi con tutte le nostre pedine.”

HONEYSUCKLE E RACHEAL BLACKMORE

Nel pomeriggio di Punchestown si è disputato l’atteso trial del’Irish Grand National Handicap Chase, classico appuntamento di Primavera in programma nel secondo della tre giorni di Fairyhouse (domenica 12 Aprile). Willie Mullins ha conquistato la gara presentando in ottima forma il sette anni Ifyoucatchmenow, un bel prospetto da Westerner che in un arrivo molto serrato al termine dei 5400 metri del percorso, resi ancor più impegnativi per il fondo molto pesante causa le abbondanti piogge cadute in questi giorni, ha avuto ragione di Agusta Gold (Danny Mullins) per la bravissima trainer Ms Margaret Mullins, terzo Cheb de Kerviniou prima pedina Gordon Elliott per Simon Munir e Isaac Souede, ex francese di training prevelato da Hue & Lamotte d’Argy e il Giggistown (Elliott) General Principle. Mullins ha detto: “È fantastico per Conor. Lo stiamo mettendo su da un po’ di tempo ed è bello ottenere un grande vincitore per lui. Pensavo che ormai avrebbe vinto più gare, ma forse ha solo bisogno di quel lungo viaggio (Ifyoucatchmenow). Cercheremo qualcosa su questa distanza su un terreno soffice, farà fatica a entrare nell’Irish National e potrebbe partecipare alla gara sulle 3m6f qui al meeting del festival.”

(Nella foto Conor McNamara post vittoria Photo by Healy Racing)