Italia. Romano & Troger sventola il biancorosso a San Siro, Mensch domina il Del Prato e punta al Berlingeri, Chateaudemalmaison di misura in apertura di programma su Lord Sholokhov

A Milano sventola il biancorosso di Christian Troger. Raffaele Romano reduce dalla splendida performance di Pardubice, ha conquistato entrambe le prove in siepi in programma regalando al proprietario di Lana una doppia soddisfazione. Dopo il bel primo piano di Do Your Best nella giornata inaugurale, Mensch nell’atteso Del Prato e il francese Chateaudemalmaison in apertura di convegno, hanno siglato in bello stile le due prove in ostacoli del pomeriggio. Fra i giovanissimi che guardano al Giulio Berlingeri, la qualità di Mensch è finalmente emersa dopo un valido apprendistato meranese. Romano non ha mai fatto mistero della fiducia riposta sul figlio di Silver Frost, un cavallo con ottime credenziali che dopo l’esordio vincente nel Sharstar, aveva raggiunto il suo apice nel ‘Bruschi’ terminando ad una sola incollatura dall’ottimo Leonardo Da Vinci. Quinto nel Tagliabue con qualche errore di troppo prima del secondo posto in handicap, il lotto milanese ha senza dubbio migliorato le capacità tecniche del grigio, ben impostato sui salti rigidi di San Siro e maggiormente concentrato con l’ausilio di cuffino e paraocchi australiano, situazione che gli ha consentito di rendersi protagonista di un coast to coast di pregevole fattura, con il quale ha messo la museruola al gigantesco ceco Edef Xam, che sul traguardo precedeva per il secondo posto Big Riot autore di eccellente finale. Raffaele Romano dichiarava nel dopo corsa: “Mensch è un cavallo che si presta molto bene alla pista milanese, ha una stazza piccola ed è soggetto brillante in possesso di una buona punta di velocità. A Merano mi era piaciuto particolarmente ed ero convinto che San Siro potesse esaltarne le caratteristiche, grazie al nuovo vestiario ha prodotto la prestazione che ci aspettavamo. Il Giulio Berlingeri è nelle sue corde, una corsa che non disputeremo con Leonardo Da Vinci che dopo la prolifica Estate a Maia, si sta godendo la meritata pausa al mare prima di tornare questo Inverno a Pisa.” In apertura di programma vittoria di misura dell’ex Lageneste Chateaudemalmaison, cinque anni da War Front anche’esso ben disposto sulle lunghe diagonali milanesi. In testa sin dai primi tempi di galoppo, Romano ha messo mano sul gas al termine della breve diagonale, difendendosi con successo dall’ottimo finish di Lord Sholokhov, allievo di Christian Ghiotti apparso già in forma eccellente nonostante la lunga assenza dagli ostacoli. (Nella foto Mensch e Raffaele Romano)