Francia. On The Go beffa Perfect Impulse nel Grand Steeple Chase de Paris, dove cadono al secondo ostacolo gli attesi So French e Bipolaire. Macaire leggenda eguaglia Bernard Secly. James Reveley vince da jockey per il terzo anno consecutivo la grande corsa. De Bon Coeur immensa nella Grand Course de Haies, Whetstone vola ancora da imbattuta nel Ferdinand Dufaure

Un immediato colpo di scena ha seriamente condizionato il Grand Steeple Chase de Paris. La caduta al secondo ostacolo di Bipolaire, uno dei cavalli maggiormente accreditati al successo, ha innescato una fatale carambola che ha coinvolto gli incolpevoli Roi Mage e l’attesissimo So French, che di fatto ha visto vanificare la rincorsa ad un ipotetico successo che gli avrebbe permesso di conquistare la grande corsa di Montmartre per il terzo anno consecutivo. A Guillaume Macaire è riuscita ugualmente l’impresa di eguagliare il mito Bernard Secly ottenendo la sesta vittoria nel gruppo uno parigino, lanciando sul traguardo il cresciuto On The Go per i colori di Madame Patrick Papot, il vincitore dell’ultimo grande steeple per i 4 anni, in sella al quale James Reveley è riuscito ad iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro per il terzo anno consecutivo. Il finale è stato bellissimo con il figlio di Kamsin sempre nel vivo della corsa, eccezionale nel recuperare metri preziosi alla femmina Perfect Impulse dopo la finale, ingaggiando duello incandescente con l’allieva di Arnaud Chaillé Chaillé, per il secondo anno consecutivo sul gradino numero due delle corsa. Macaire completava il marcatore con il grigio Edward D’Argent, leader dei 4 anni nella passata stagione, giunto ben avanti al generoso Milord Thomas (il vincitore dell’edizione 2015) la seconda pedina di Magalent Bryant dopo la caduta di So French, vivace in testa alla gara per ben tre quarti di percorso ma reso impotente dalla forte accelerazione della femmina nel momento topico. Jacque Dètré ha visto il suo Bipolaire volare per terra dopo due ostacoli, ma si è potuto consolare con la prestazione monster della straordinaria De Bon Coeur nella Grand Course de Haies. I dubbi sulla tenuta alla distanza dei cinque chilometri da parte della figlia di Vision D’Etat interpretata da Kevin Nabet, sono stati fugati da un’esibizione di rara bellezza da parte dell’allieva di Francois Nicolle, devastante quando il jockey ha messo la parola fine sull’esito della corsa. Nulla da fare per gli altri, solo quarto il compagno di allenamento Alex de Larredya, mentre l’irlandese Bapaume vinceva in foto la volata per il secondo posto con Dalia Grandchamp. Dufaure a senso unico, con l’ennesimo numero in pista della femmina Whetstone, imbattuta sulla steeple che Macaire adesso lascerà fino alla prossima stagione per poi puntare al Gillois in Autunno. (Nella foto Perfect Impulse in casacca bianca e On The Go. Immagini riprese da Equidia Pro)