IRLANDA. Clan Des Obeaux e Sam Twiston Davies perfect invader nella Gold Cup Chase, l’allievo di Paul Nicholls sbanca Punchestown battendo il favorito Al Boum Photo. Strepitoso Galopin Des Champs nella Irish Mirror; Kilcruit ribalta Cheltenham e batte il compagno Sir Gerhard nella Bumper

La vittoria di Clan Des Obeaux nella Gold Cup di Punchestown rappresenta una sorta di mini rivincita dei formatori inglesi su quelli irlandesi, che a Cheltenham avevano dominato in lungo e in largo durante la quattro giorni del festival. La firma non poteva che essere quella di Paul Nicholls, perfetto nel portare al giusto grado di maturazione lo splendido figlio di Kapgarde, che dopo aver bypassato Prestbury Park aveva poi vinto per manifesta superiorità la Bowl Chase ad Aintree. Un cavallo estremamente migliorato il rappresentate di Sir Alex Ferguson, in sella al quale è stata splendida la gestione dell’ottimo Sam Twiston Davies, un progresso sul quale ha sempre sperato il trainer del Ditcheat dopo il rientro stagionale assai potivio positivo nella Betfair Chase di Ascot. Qualcosa era andato storto nella King George VI Chase a Kempton Park nel giorno di Santo Stefano, alla quale aveva fatto seguito una sconfitta con qualche perplessità nella Denman prima della vittoria di Aintree. Nicholls rimasto nel suo quartier generale ha detto: “Una grande prestazione. Ho sempre pensato che Punchestown gli andasse bene. Una bella gara, emozionante. Il cheekpieces lo hanno svegliato, e ha fatto un buon lavoro, davvero un bel giro con questo cambio di tattica rispetto al passato, tutto ciò è fantastico per Sam che gli ha dato una corsa fantastica e per tutte le persone coinvolte. Ho parlato con Ged (Mason, collega proprietario). Penso che Sir Alex fosse con lui. Sono molto contenti, come puoi ben immaginare.” Nulla da fare per Al Boum Photo eletto favorito a 6/5, reo di un paio di errori finali che in qualche maniera lo hanno condizionato nel rendimento degli ultimi stadi. Willie Mullins in precedenza aveva vinto la Irish Mirror Novice Hurdle sulle tre miglia grazie al formidabile Galopin Des Champs, dodici lunghezze avanti a Gentlemansgame. Si tratta di una splendida esibizione per il figlio del tedesco Timos, che tanto era piaciuto in occasione della vittoria ottenuta a Cheltenham fra i condizionali del Martin Pipe. Mullins ha dichiarato nel post corsa: “Ama questo terreno ed è un ottimo cavallo se consideriamo cosa abbia fatto a Navan in pieno Inverno su fondo molto pesante, chiaro che potrebbe essere qualsiasi cosa.” Ordine inverso rispetto a Cheltenham nella Champion INH Flat Race di Gr1, fra Sir Gerhard e Kilcruit. Quest’ultimo era uscito sconfitto a Prestubury Park bella Champion Bumper dopo che Paul Townend aveva lasciato troppa corsa al fuggitivo Sir Gerahard, quest’ultimo interpretato da Patrick Mullins, nulla ha potuto con l’ultimo quarto di miglio in piena spinta dell’avversario perfettamente gestito da Mr Derek O’Connor, capace di respingere negli ultimi 250 di gara anche l’ultimo tentativo del compagno di allenamento.

(Nella foto Clan Des Obeaux e Sam Twiston Davies)

Author: hurdleandchase