Irlanda. Ruby Walsh costretto all’ennesimo stop dopo la caduta a Cheltenham, spera di tornare per il prossimo festival di Punchestown in programma il 24 di Aprile

Ruby Walsh spera di tornare in sella per il prossimo meeting di Punchestown. Dopo essere rimasto ai box per quattro mesi a causa della caduta da Let’s Dance il 18 Novembre che gli è costata la frattura di una gamba, il jockey di Kill ha visto riacutizzarsi il problema dopo il volo dalla sella di Al Boum Photo nelle Rsa Chase il secondo giorno al festival di Cheltenham.  Punchestown inizierà il 24 Aprile e Walsh a tal proposito parlando a Racing Uk ha detto: “Ho visto il mio dottore Diarmuid Moloney e la diagnosi è che si tratta di una frattura molto simile all’interno di quella originale. Non so esattamente quanto tempo ci vorrà  per guarire completamente, al momento l’equipe dei medici mi segue con attenzione, ho una protezione ammortizzata con aria che mi aiuta a stare nelle migliori condizioni. Nulla da fare per il meeting di Aintree, probabile che invece possa farcela per Punchestown. La prognosi avrebbe potuto essere molto peggiore e devo solo considerare tutto ciò come un’altra battuta d’arresto, sono determinato a tornare in sella a Punchestown con la speranza di finire la stagione al massimo.” Ruby Walsh che al festival ha vinto in sella a Footpad nelle Arkle, si trova attualmente terzo in classifica con 63 successi in stagione, preceduto da Paul Townend a 71 e Davy Russell leader a 107 vittorie. (Nella foto Ruby Walsh e Footpad Photo Getty Images)

Author: hurdleandchase