Irlanda. Supasundae shock batte Faugheen nella BHP Irish Champion Hurdle di Leopardstown. Footpad resta imbattuto sullo steeple, colpo Patrick O’Brien con Tower Bridge (25/1) nel gruppo uno per i novizi

Willie Mullins soddisfatto a metà nel first day del Dublin Racing Festival a Leopardstown. Nonostante la splendida vittoria del grigio Footpad nel Frank Ward Solicitors Arkle Novice Chase di primo grado (ancora imbattuto nella specialità) il champion trainer non ha nascosto la propria delusione per la sconfitta subita dell’atteso Faugheen nella BHP Irish Champion Hurdle ad opera del sorprendente Supasundae. E’ chiaro che il gestore di Carlow si attendeva qualcosa in più dal potente figlio di Germany, ma la bella notizia è che il campione dei Ricci ha corso senza riportare guai fisici, situazione che di fatto gli permetterà di continuare nella preparazione alla prossima Champion Hurdle di Cheltenham con le dovute tempistiche. I bookmaker non hanno comunque atteso a far lievitare la quota del dieci anni alla classica di Prestbury Park, giocabile adesso a 6 contro 1 dal precedente 11 contro 4. La sconfitta subita dallo stayer Supasundae ridimensiona giocoforza le velleità dell’allievo di Willie Mullins, superato da un cavallo che paradossalmente affrontava questa corsa per prepararsi alle Stayer’s Hurdle di Cheltenham. Bravo Robbie Power nell’impiego del figlio di Galileo, certamente bisognoso di un fondo più scorrevole, battuto sulle tre miglia nella sua ultima uscita (Christmas Hurdle) dalla campionessa Apple’s Jade. La Harrington ha detto nel post gara: “Pensavo che sarebbe stata troppo veloce per lui , siamo venuti qui solo per la corsa di preparazione di Cheltenham, e vincere è stata una bella preparazione! Robbie quando ha visto Faughenn nel mirino all’ultimo salto, ha capito che avrebbe potuto pizzicarlo e così è stato. Andrà comunque alla corsa delle tre miglia, è un cavallo che ha vinto oltre due milioni e mezzo lo scorso anno è un ottimo cavallo che salta magnificamente. Non gli piace scorrazzare sui terreni pesanti.” Mullins ha dichiarato dopo la gara: “Devo ammettere che sono molto deluso c’è poco o altro da aggiungere. Credo che dovrà migliorare molto per tornare ai livelli precedenti.” Un Mullins che prima di Faugheen aveva visto vincere in bello stile l’ottimo Footpad. A 4 contro 9 il portacolori della coppia Munir – Souede ha legittimato alla grande il ruolo di favorito, ribadendo la splendida impressione del Racing Post Novice respingendo un top hurdler come Petit Mouchoir. Il nipote di Saddler’s Wells ha controllato sempre la corsa lasciando a cinque lunghezze il grigio di Giggistown. Mullins ha detto: “Ha saltato bene ed ha vinto come doveva pur un po’ distratto all’ultima. E’ stata una buona prestazione. Paul ha fatto bene ad andare davanti, pensava che non ci fosse ritmo. Ci stiamo dirigendo verso le Arkle e meno che non ci siano novità.” Nella giornata da segnalare la vittoria sorpresa (25 contro 1) di Tower Bridge (mc Manus Patrick O’Brien) nella Hurdle Novice di gruppo uno posta in apertura di programma. (Nella foto Supasundae precede Faugheen Photo by Rte)