ITALIA. Merano, tripla di Raf Romano in veste di trainer, che concede la replica interpretando Black Watch fra i tre anni e Silver Tango nel cross country; Toi Meme e Alex Pollioni vincono l’ascendente, Bravo Faisal e Luigi Maceli ok nella maiden

La domenica pomeriggio a Merano si è aperta con la splendida vittoria in handicap di Black Watch e Raffaele Romano. Cambiata impostazione il figlio di Sommerabend ha concesso immediata replica, il tre anni appartenente a Christian Troger ha messo un altro tassello alla sua giovane carriera, vincendo in splendido stile quando sembrava tagliato fuori dal discorso vittoria, battuto l’Aichner Ignace. Romano ha detto nel post gara: “Pensavo di non avere niente, poi con il passare dei metri ha iniziato a correre ed in retta si è reso protagonista di uno splendido volo. Sta migliorando, vedremo cosa potrà fare in futuro.”

BLACK WATCH E IL SUO TEAM

Il jockey di Bedizzole (triplo in giornata da trainer) ha vinto anche il cross country dell’Oreste De Strobel in sella al veterano Silver Tango. Chiaro il dominio del portacolori di Elia Tanghetti giunto alla quinta vittoria sul tappeto verde di Maia, compito esaudito senza nessun errore avanti al generoso Burrows Lane.

SILVER TANGO E RAF ROMANO

Nella maiden sulle siepi riservata ai 4 anni ed oltre limpido successo per Bravo Faisal (colori e training di Paolo Favero). Esaltato dal fondo molleggiato il figlio di Kodiac ha staccato bene dopo la finale, in sella al quattro anni Luigic Maceli, protagonista di una gestione praticamente perfetta. Esordio soft ma molto positivo di Rock Tango, venuto da molto lontano nonostante il fondo impegnativo, quindi il successo di Toi Meme ed Alex Pollioni che ha vinto alla maniera forte passando a metà retta opposta difendendo senza nessun problema la posizione.

BRAVO FAISAL E LUIG MACELI
TOI MEME E ALEX POLLIONI

(Nella foto in alto Black Watch e Raf Romano)

Author: hurdleandchase