ITALIA. Northerly Wind vs Notti Magiche sui 5000 del Grande Steeple Chase di Milano. Honey Sexy misura le velleità del cresciuto Salcret e del Montanari Tancarville nello Staffe D’Oro, Martesana di qualità, in apertura il cross country

Il progetto della Città Equestre e la configurazione della nuova pista del trotter milanese all’interno del meraviglioso scenario di San Siro, non dovrebbe in alcun modo comportare rischi per la sopravvivenza degli ostacoli milanesi. Questo è ciò che si evince dalle dichiarazioni rese pubbliche in questi giorni dalla Società Snai proprietaria dell’impianto, una notizia confortante per un settore che anche in Italia sta crescendo nonostante i numerosi tagli, con nuovi proprietari che hanno dato un forte contributo alla causa di un settore che meriterebbe senz’altro maggior considerazione. Fatta la doverosa premessa, domenica a San Siro va in scena l’ultimo atto della stagione National Hunt, quattro corse di buon livello con il Grande Steeple Chase di Milano la gara di cartello del pomeriggio. Solo cinque purtroppo i cavalli partecipanti ai 5000 dell’otto ambrosiano, corsa comunque incerta che avrà nella componente tattica fattore determinante. Occasione di rivincita fra il detentore della corsa Northerly Wind, giunto secondo nel Merano 2020 vinto da L’Estran, che Pavel Tuma ripropone direttamente dalla vittoria conquistata nel grande steeple milanese dello scorso Autunno, e il meraviglioso veterano Notti Magiche, undici anni di casa Aichner vincitore del Milano 2019, rientrato positivamente sulle veloci siepi del Giulio Caccia. La griglia di partenza sarà completata dai rappresentanti dell’est Shent, Haad Rin e Lodgian Whistle, tre soggetti che meritano assoluto rispetto. Il primo è un No Risk At All presentato da Lubos Urbanek per i colori di Lokotrans vittorioso nel rientro a Bratislava, Haad Rin ha conquistato la sua ultima corsa disputata nel 2020 sulla pista polacca di Wroclaw, mentre Lodgian Whistle per Josef Vana Sr, é fra gli ospiti quello che sembrerebbe avere qualcosa in più rispetto agli altri due, considerata la maggior qualità e l’esperienza maturata in contesti di prima categoria a Pardubice, vedi il successo nel round di preparazione al Velka. Di spalla al Milano c’è lo Staffe D’Oro, canonico appuntamento per i chaser di quattro anni. La potente ceca Honey Sexy fa il suo rientro in pattern dopo la passeggiata pisana del Neni Da Zara, una cavalla fortemente cresciuta nel suo apprendistato italiano, che Pavel Tuma ha preferito al vincitore dello Spegasso Gatsby, gara dalla quale approda l’ottimo Salcret, protagonista di un’ottima performance nonostante un cliché tattico completamente contrario alle proprie caratteristiche. Paolo Favero presenta la coppia Baltic Wolve (terzo nel Pirelli) e Knapsack, vincitore in siepi a Treviso e Pisa, quest’ultimo preceduto da Tancarville a Milano, il portacolori di Mario Montanari atteso ad un ulteriore miglioramento dopo la buona prova nello Spegasso. Pepi Vana ripropone l’interessante Petrone, soggetto apparso ancora molto verde a Pisa ma del quale si parla molto bene. Bella anche l’edizione del Martesana, condizionata sulle siepi alla quale non prenderà parte l’enfatico vincitore del Brivio Kaiser Soze, per evidenti questioni legate al terreno troppo scorrevole. Sette al tape di partenza dove il polacco Linovsky lancia nuovamente la sfida all’Aichner Gap Pierji, i due erano al rientro nel Celeste Citterio, terreno ago della bilancia per un potenziale equilibrio che potrebbe essere spezzato dall’ottimo Dusigrosz, vecchia conoscenza italiana apparso decisamente migliorato in Repubblica Ceca. Continua la crescita e la scalata verso la prima categoria dell’ottimo Ivo, allievo di Pavlina Bastova piaciuto moltissimo nel rientro vittorioso del Giulio Caccia a Milano, in sella ci sarà Jan Faltejsek, quindi il francese Punch De Rheu, ex Satalia, Sea Sculpture per Paolo Favero buon secondo nella maiden del Brivio e il tedesco Azonto. Infine il cross country sui 3000 metri posto in apertura di programma che vedrà al via nove soggetti nel Paolo Solaroli di Briona. Rientra l’ottima Zubiena per Christian Ghiotti, cerca riscatto Mentore fermato all’ultima uscita, Poet’s Shadow è piaciuto molto sullo steeple chase, non può essere escluso Big Mago, Star Maker ha dato un bel segnale all’ultima, ma guai a sottovalutare la reginetta di San Siro Vanessa de Cardo con il suo fido Daniele Tonelli.

(Nella foto Northerly Wind e Jan Faltejsek)

Author: hurdleandchase