ITALIA. Treviso, Illico Cremont atteso da una conferma fra i giovanissimi nel Premio Treviso. Normandy Dela Vega e Capitoul attesi sullo steeple, Toi Meme e Moved nel recupero del Milani; incerto l’ascendente dell’Arma di Cavalleria

Quattro le prove in ostacoli nel sabato pomeriggio a Treviso, si recupera la gara sospesa lo scorso venerdì. Si apre con uno steeple chase riservato agli anziani, una periziata formato ascendente nella quale ci saranno da valutare i progressi di Normandy Dela Vega e Capitoul, entrambi reduci da un ottimo rientro dopo lunga assenza dalle competizioni. Poet’s Shadow torna sul gradito steeple e vanta tutti i requisiti per essere un fattore determinante della corsa, Airvi è da tempo alla ricerca della miglior forma, seppur nei lavori mattutini abbia mostrato cose apprezzabile, se escludiamo le ultime due General Marius è bene in corsa, sorpresa Imperial Red. Il clou è rappresentato dal Premio Treviso, condizionata in siepi riservata ai giovanissimi sulla distanza dei 3000 metri. Illico Clermont che ha vinto al rientro la maiden sulla pista è il chiaro candidato alla vittoria, l’allievo di Pepi Vana deve confermare l’ottima impressione del Campea. Arsa è una femmina targata Paolo Favero apparsa ben intonata a Maia, una cavalla molto interessante che da maiden meriterebbe il podio per quanto raccolto in buonissima categoria. Raffaele Romano ne ha tre in corsa, la scelta del jockey bresciano cade sulla femmina Natris che ha lasciato una favorevole impressione nell’ascendente meranese, mentre dalla Repubblica Ceca torna Pavel Tuma che rilancia le potenzialità di French Chardonnay, (unica presenza a italiana a Ferragosto in quel di Merano). Great Jelois (Great Pretender) è al debutto assoluto per Ludvik Haris, idem The Day After per Mario Montanari; Thistleton è una new entry di Paolo Favero da Battle Of Marengo (ex Seamus Mullins) che ha già corso all’esordio sugli ostacoli di Newton Abbot senza dare segnali. Ascendente per 4 e oltre la siepi dell’Associazione Arma di Cavalleria, dove Assassin e Charles Street vantano linea comune, rientrano Ventura Bounty e Precision Prince quindi World Of Hope non dispiaciuta all’ultima sulla pista, deve migliorare il proprio target El Bulli, mentre Best Address apprezzabile in piano fra i Gr, torna in ostacoli con situazione ponderale interessante. Infine la ripetizione del Riccardo Milani, discendente per anziani sulla distanza dei 3500 metri in siepi. Toi Meme all’ultima stava correndo alla grande, Moved è il cavallo della pista, Mushare si è ben disimpegnato con il compagno di allenamento Volunteers all’ultima sortita al Sant’Artemio, una linea che porta bene in corsa anche iltop weight Kings ROck, quindi Passion Return che se pronto può mettere tutti d’accordo pur sia alla sua prima sull’anello trevigiano; Blue Kazak vuole il pesante, Hades non è tagliato fuori, la sorpresa è Ostrich.

(Nella foto Toi Meme e Alex Pollioni a Merano)

Author: hurdleandchase