FRANCIA. A Cagnes Sur Mer parte la stagione degli ostacoli, clou domenica nove Gennaio con la Grand Journée de l’Obstacle. Al via l’italiano Sky Costellation con il nuovo training di Davide Satalia, il portacolori di Christian Troger chiamato al suo primo esame sullo steeple dell’impegnativo Prix Roger Duchêne

Apertura dei battenti sul meeting di Cagnes Sur Mer. Prima parte della stagione in Costa Azzurra riservata come consuetudine ai saltatori per quella che si preannuncia una splendida sessione di corse, che culminerà con la disputa della Grande Journée de l’Obstacle domenica nove Gennaio. Domani (venerdì) sette le corse in programma fra le quali il canonico Prix Roger Duchêne, steeple chase riservato alla generazione dei 3, 4 e 5 anni sui 3800 metri, gara alla quale prenderà parte l’italiano Sky Costellation, portacolori di Christian Troger passato recentemente nel roster della formazione di Lamorlaye allenata da Davide Satalia. Per il figlio di Blue Costellation si tratta della sua prima apparizione lontano dalle piste italiane, un esame importante per il crack giovanile costruito splendidamente da Raffaele Romano, pronto ad approcciare alla nuova esperienza francese sulla pista circolare nella Baia degli Angeli. Davide Satalia, che affiderà Sky Costellation all’ottimo Jeremy Da Silva, al via anche con il crescente Espion de Vindency (ancora in dubbio la sua partecipazione) in chiusura di convegno nel Prix de Belvédère ha dichiarato: “Il cavallo è qui da noi da circa un mese e mezzo, la nostra speranza è che possa adattarsi nel migliore dei modi, in un contesto di buona qualità nel quale dovrà dimostrare di essere in parte competitivo. Ha saltato bene lo steeple nei lavori del mattino, una cosa però è mostrare attitudine al mattino un’altra è dimostrarlo in corsa, ripeto, il nostro obiettivo è quello di vederlo correre e capire cosa potrà fare in futuro.”

La corsa si presenta di buon profilo e con molte variabili da considerare, vedi la presenza del veterano Celtior, forma non conclamata ma sempre temibile a Cagnes Sur Mer, quindi la lanciatissima Oktente, lo scorso anno vincitrice del Prix du Cap Ferrat a Cagnes, femmina terribile presentata da Mathieu Pitart che tenta la via dello steeple chase dopo il doppio successo sulle siepi nella Grand Course de Haies de Fontainebleau e la Course de Haies d’Automne a Lyon Parilly. Pierre Jean Fertilet ha in lista d’attesa la temibile coppia Coeur Nantais al rientro (prenotazione James Reveley) e Go Fast du Granval, protagonista di un double in provincia durante il periodo estivo. Cottin al via con l’inesperto Bliss For Ever, Saignon la scelta di Serge Foucher, soggetto splendido in Costa Azzurra durante il periodo natalizio, quindi Monster Caroli vincitore a Le Pertre a completare il campo gara.

(Nella foto Sky Costellation e Raf Romano)

Author: hurdleandchase