FRANCIA. A Nantes tradizionale appuntamento con la Grande Course de Haies de l’Ouest riservata ai tre anni; Mercoledì ad Auteuil super handicap con il Prix Claude Lorrain, dove Nicolle supplementa Pacha Senam

In attesa della domenica di Auteuil che proporrà i canonici appuntamenti dell’Heros XII, Camarthen e Orcada, sarà un inizio settimana molto interessante per il programma francese. Martedì a Nantes andrà in scena la tradizionale Grande Course de Haies de l’Ouest, prova riservata ai tre anni sulla distanza dei 3500 metri, mercoledì a Parigi il Claude le Lorrain Joseph Audon in formato handicap di prima categoria. A Nantes saranno dieci i contendenti allineati al nastro di partenza, una corsa alla quale hanno aderito alcuni dei miglior top trainer transalpini, fra questi il campione dei formatori francesi Francois Nicolle al via con un tridente di buona qualità composto da Matera, Just A Game e To Be Fix. Il primo è una femmina da Turgeon che sarà affidata alla giovanissima Blandine Zuliani, jockette nativa del 2004 figlia dell’ex fantino e allenatore Jérôme Zuliani; nipote di Sébastien Zuliani ex fantino di punta, lui stesso padre di Angelo e Lucas Zuliani. Un cavalla che ha già corso ben cinque volte cadendo al debutto prima di vincere due gare consecutive ed ottenere altrettanti piazzamenti. Just A Game è un tedesco da Jambalaya (in sella Gwen Richard) che Nicolle ripropone dopo la vittoria alla sua seconda uscita a Nantes lo scorso Maggio nel Lucinière, quindi To Be Fix scelta Angelo Zuliani, portacolori di Madame Patrick Papot che ha debuttato senza particolari squilli ad Auteuil nello Champoreaux. Approda alla corsa da imbattuto il castrone Monacoville, allievo di Donatien Sourdeau De Beauregard che proprio a Nantes ha fatto vedere tutto il proprio valore vincendo Gosse e Rouget, in sella prenotato James Reveley. Arnaud Chaillé Chaillé ripresenta Hoppefull Has (colori Hamel Stud) dopo l’eccellente esordio nel Prix SC Immobilier Equestre (Prix Maurice Calve) a Bordeaux Le Bouscat; Particulière Dream sta migliorando molto, interessante Flamelco per il team di Philippe e Camille Peltier, recente secondo a Nantes nel Prix du Portereau; Saint Sire ha vinto a Maggio in quel di Nimes, Hunion Delabraierie e l’inedita Iris de Grugy per Louisa Carberry completeranno il campo gara. Mercoledì ad Auteuil appuntamento classico con il Claude Le Lorrain, handicap listed da 100 mila euro sui 3900 metri che porta ad un potenziale ticket per il Grand Prix D’Automne. Nicolle ha messo il supplemento per Pacha Senam, piazzato di Morgex nella scorsa annata e doppio vincitore a Parigi in Primavera sulle siepi e a inizio Autunno sullo steeple del Prix Méli Mélo. Diversi gli specialisti chiamati a questo impegno, fra questi vedi il potente Berjou (al suo fianco il compagno di colori Le Mans) allievo di David Windrif grande protagonista nell’ultima campagna invernale di Cagnes Sur Mer, vincitore nella prima sessione del qualitativo Hubert D’Allières prima del rientro impegnativo nel competitivo Prix de Compiègne vinto dalla marziana L’Autonomie. Curiosità nel rivedere all’opera Corazones con il nuovo training di Louisa Carberry, ex Francois Marie Cottin in passato vincitore di Jean Granel, altro soggetto che potrebbe tornare estraemamente ultime per l’Inverno della Costa Azzurra, quindi Garo De Julilley ed il top weight El Gringo di Ecurie Sagara, protagonista di un ottimo rientro sulla pista parigina nel Prix D’Angers, gara dalla quale approda il vincitore Super Alex, allievo di Dubois condizionato a livello ponderale ma in grande crescita, al cui fianco ci sarà Grand Art splendido vincitore all’ultimo turno del Jean Bart. In corsa anche il bottom weight King Of Run per Yannick Fuoin, reduce da una serie di ottimi piazzamenti.

(Nella foto Pacha Senam e Angelo Zuliani)

Author: hurdleandchase