FRANCIA. Auteuil, domenica l’ultimo gruppo uno della stagione con il Prix Renaud du Vivier (Grande Course de Haies des 4 Ans) tutti contro la potente allieva di Francois Nicolle L’Autonomie

Il Prix Renaud du Vivier (Grande Course de Haies des 4 Ans) è l’ultimo gruppo uno della magnifica stagione parigina di Auteuil che si concluderà il 29 Novembre con la listed del De Poncins, il 24 il George Courtois di gruppo due che porrà i titoli di coda sulle grandi pattern di Montmartre. Dieci i candidati sui 3900 metri (250 mila euro la dotazione) fra questi la triade presentata da Francois Nicolle, Porto Pollo, Polirico e la potente L’Autonomie. Il ruolino di marcia di quest’ultima non lascia spazio su chi sarà da battere in questa corsa, la femmina da Blue Bresil ha stabilito uno standard straordinario vincendo tutte e due le gare di preparazione stagionali al gruppo uno, in bello stile il Maisons Laffitte, in modo devastante il Prix Pierre de Lassus. Una dimensione tutta propria su fondo Très Souple per la portacolori di Catherine Coiffier, che se ripetuta non lascerebbe margini ai propri avversari. Ma le corse vanno prima disputate e poi vinte, occhio quindi a sottovalutare un avversario enigmatico come Feu Follet, vincitore in Primavera di Amadou e Alain Du Breil di gruppo uno, che Guillaume Macaire ripropone sulle siepi dopo una parentesi non così soddisfacente sullo steeple chase, soggetto ben intonato ai fondi allentanti e che attualmente vanta identico valore alla femmina di Nicolle. Dall’Inghilterra dovrebbe approdare anche l’ex francese Pich D’Orhy per i colori Mrs Johnny De La Hey e il training di Paul Nicholls, interessante erede da Turgeon che dopo un promettente Autunno parigino 2018 con un secondo posto nel Cambacérès, ha corso una sola volta in Inghilterra non piazzandosi nell’impegnativa JCB Triumph Hurdle al festival di Cheltenham. Porto Pollo, Polirico e Doctor Squeeze (secondo de L’Autunomie nel Lassus) proveranno a ridurre il gap dalla grande favorita, quindi Faucon Du Bosc, Always Magic, Byzance du Berlais e soprattuto Cotée Sud, progressiva allieva del sempre temibile Arnaud Chaillé Chaillé che ha vinto due handicap di livello, l’ultimo dei quali il Guillaume de Pracomntal.

(Nella foto L’Autonomie)