FRANCIA. Giovedì una bella edizione del Prix André Baboin – Grand Cross de Lyon, sui 5200 metri in pista molti specialisti come Tequila Sun, Cartagena e Bucefal, due le pedine di Emmanuel Clayeux

Giovedì una bella edizione del Prix André Baboin – Grand Cross de Lyon, prova sui 6200 metri che proporrà un campo gara di otto unità. Campo omogeneo e molto equilibrato con ottimi specialisti del mestiere, fra questi Cartagena e Tequila Sun rispettivamente il secondo e il terzo arrivo della passata edizione. Tequila Sun approda alla corsa dopo una rotonda vittoria sui 5000 metri di Vichy nel Prix Marc Boudot, prova nella quale ha preceduto Black N Roses (quarto) e Lucky Net Love (sesto) anch’essi dichiarati partenti nella corsa di Parilly, Cartagena (Fragrant Mix per Augustin de Boisbrunet) cavalla molto esperta che nel 2019 ha vinto il Grand Steeple Chase de la Ville du Dorat, ha rifinito molto bene la preparazione a Nancy e godrà di bottom weight sotto la gestione di Etien Capdet. Oltre a Lucky Net Love, Emmanuel Clayeux presenterà l’ottima femmina Netcam, nove anni da Network che non corre dallo scorso Dicembre, dove a Pau ha espresso ottimo settaggio vincendo due gare impegnative prima del terzo posto nel Prix John Henry Wright. Gabriel Leenders rilancerà le chance del veterano Bucefal, ottimo vincitore nel 2020 nel Prix Xavier de Chevigny, al quale ha fatto seguito un validissimo quinto posto sui 5800 metri nel France Sire Prix Anjou-Loire Challenge, piaciuto al rientro nel di Compiègne il castrone da Pistolero cercherà immediato risalto nella specialità preferita. Baba Stone e Dyams D’Anjou completeranno il lotto dei partenti.

(Nella foto Tequila Sun)

Author: hurdleandchase