Inghilterra. Sabato le Ascot Chase di gruppo uno con Frodon, Paul Nicholls potrebbe affidare il suo allievo all’asso emergente Bryony Frost, la 22 enne già protagonista a Santo Stefano con Black Corton nella gara di gruppo uno

Sabato prossimo si corrono le Ascot Chase di primo grado, classico cartello di metà Febbraio riservato ai saltatori di cinque anni ed oltre sulla distanza dei 4000 metri. Top Nocht sarà il caldo favorito della corsa, dall’Irlanda Coney Island potrebbe prendere parte alla corsa così come il cresciutissimo Waiting Patiently, Cue Card e il lanciatissimo Frodon. A Tal proposito Paul Nicholls non ha ancora deciso a chi affidare la gestione del figlio di Nickname, recente vincitore a Cheltenham nel Crest Nicholson Handicap Chase di terzo grado, dopo esser stato sconfitto dallo stesso Top Nocht e dal grande favorito della Gold Cup Might Bite lo scorso Novembre. La giovanissima Bryony Frost balzata alle cronache dopo una serie di splendide vittorie, su tutte quella di Black Corton a Santo Stefano nel Kauto Star Novices è senza dubbio una delle migliori fruste del momento del regno Unito, ribattezzata la ragazza d’oro e quotata a a 25 contro 1 per la conquista del titolo nei prossimi dieci anni, potrebbe prendere il suo giro per Ascot questo sabato. Invitando i media all’interno delle sue scuderie, Paul Nicholls ha recentemente dichiarato: “Sono il suo fan numero uno, ma sarà incredibilmente difficile per lei essere campione dei fantini. E’ un lavoro durissimo, forse un giorno accadrà ma non sarà facile. Supponiamo che possa cavalcare tutto il mio materiale a disposizione non vuole dire diventare champion jockey. Per essere un campione devi guidare tutti e chiunque. Guarda cosa hanno fatto McCoy e cosa sta facendo Dickie Johnson adesso. Le ha grande entusiasmo ma ci sono anche delle scelte da fare, ci sono dei rischi e non puoi cavalcare un cavallo a 100 contro 1 e rischiare di non andare il sabato ad Ascot. E’ una ragazza che ascolta ed ha grande entusiasmo, possiede un’abilità naturale. Come diceva Ruby Walsh in televisione, è molto tranquilla mentre salta sul cavallo: i cavalli le saltano dalle mani e non si lascia prendere dal panico, ha molte buone qualità. C’è anche molta umiltà nel suo modo di essere, ed è giusto che sia protagonista in questo momento.” “È il mio lavoro – ha detto la figlia ventiduenne del pilota vincitore del Grand National, Jimmy Frost – cavalco cavalli, è sono abbastanza fortunata per questo, ma non sarei da nessuna parte senza il supporto di tutto il team, lo dico costantemente perché è vero. Per quanto riguarda la pressione l’ho superata appena entrata in pista, una volta che sei a bordo sei solo tu e il cavallo conosci il tuo piano e quello che devi fare. A proposito delle 3 libbre di discarico e non più le cinque mi dispiace molto ma spero ugualmente di continuare a produrre vincitori.” (Nella foto Bryony Frost Photo by Empics Sport)