Nuova Zelanda. Gagarin e Matthew Gillies spettacolari nel Grant Plumbing Wellington Steeplechase di Trentham, secondo Kipkeino avanti a Perry Mason. No Tip ok nell’Anuka Smoker Hurdle

Sul circuito di Trentham si sono svolte due grandi classiche di metà stagione, il Grant Plumbing Weelington Steeplechase e l’Anuka Smoker Wellington Hurdle. Nella prova riservata ai saltatori dei grandi ostacoli splendida vittoria di Gagarin, un erede da Pentire allenato dall’esperto Kevin Myers già piazzatosi nell’Hospitality New Zeland Grand National Hurdles di Canterbury nel 2016, che il trainer di Wanganui ha saputo trasformare in provetto chaser. E’ stata una prestazione fantastica quella offerta dal dieci anni perfettamente gestito da Mattew Gillies, rimasto in coda al drappello per buona parte della corsa, dando la sensazione di essere estraneo alla contesa fino all’uscita della penultima curva, quando sotto la richiesta del jockey di Auckland il rappresentante di Norwood e Trotter ha messo in atto un chilometro finale strepitoso, superando la tripla fence prima della curva finale da leader, per poi controllare l’ottimo rush conclusivo inscenato dal generoso Kipkeino, terzo a distacco Perry Mason, il vincitore dell’Hawk’s Bay Steeple Chase. Per il vincitore che quest’anno ha già vinto il Manawatu Steeple Chase, un successo che lo candida all’attesissimo Grand National Steeple di Canterbury del prossimo dieci Agosto. Nell’Anuka Smoker Wellington Hurdle affermazione a 9 contro 1 di No Tip (Aaron Kuru) per il training di Paul Nelson e Corrina McDougal, avanti a Bad Boy Brown e Laekeeper; non pervenuto l’atteso Gallante il vincitore dell’Awapuni Hurdle caduto lungo il percorso.

(Nella foto Gagarin e Mattew Gillies)