GIAPPONE. Meisho Dassai conquista nettamente il Pegasus Jump Stakes, a Nakayama l’allievo di Yuji Iida interpretato da Kazuma Mori, conquista il primo step classico della stagione battendo Meadowlark e Le Pere Joel

A Nakayama si è disputato l’atteso Pegasus Jump Stakes, open class riservata ai cavalli di quattro anni ed oltre sullo steeple chase, primo step classico della stagione riservata ai saltatori che metteva in palio ben 16 milioni e mezzo di yen (160 mila euro) al primo classificato. Il favorito Meisho Dassai castrone di sette anni da Suzuka Mambo, ha vinto in bello stile interpretato da Kazuma Mori, battendo chiaramente Meadowlark e Le Pere Joel, confermando l’ottimo trend manifestato durante la […]

IRLANDA DEL NORD. A Downpatrick sorpresa Space Cadet (25/1) nell’Ulster National Handicap Chase, sui 5700 di Ballydugan Road l’allievo di Gearoid O’Loughlin regala il primo successo all’amatore Ben Harvey, battuto Amaulino e Ifyoucatchmenow

A Downpatrick era il giorno dell’Ulster National Handicap Chase, corsa molto impegnativa per veri specialisti sui 5700 metri, percorso molto duro con 16 fences da superare con soli sei concorrenti dei quindi partenti giunti al traguardo. Una lieta sorpresa con la vittoria del veterano Space Cadet (25/1) che ha regalato al gentlemen Ben Harvey al suo primo sigillo in carriera, e al trainer Gearoid O’Loughlin la sua affermazione più importante da allenatore. Impiegato per la prima volta con i blinkers, […]

IRE UK. Saltano i posti di lavoro in Inghilterra che vede crescere i casi di Coronavirus, Newmarket blindata mentre in Irlanda si continua a correre a porte chiuse; le parole di George McGrath, Paul Nolan e Ado McGuinness

Crescono i casi legati al contagio del Covid 19 in Inghilterra. Newmarket è in una sorta di quasi quarantena per una decina di casi riscontrati negli ultimi giorni, situazione che desta forte preoccupazione in virtù di quanto visto a Cheltenham, dove le oltre 200 mila presenti nei quattro giorni del festival fanno pensare ad un’evidente sottovalutazione del problema. L’arresto delle corse sta ovviamente creando un enorme impatto sul lavoro, molti i licenziamenti già in atto come sottolineato da George McGrath, […]

ITALIA. Momento delicato, l’allenamento dei cavalli da ostacoli in tempi di Coronavirus; Raffaele Romano, Alex Pollioni e Pepi Vana esternano le proprie sensazioni dai loro quartier generali

Come tutte le attività sportive anche l’ippica ha seguito la linea di condotta imposta dal governo, stop a tutte le manifestazioni sportive, il 3 Aprile un primo rendez vous su cosa potrà accadere in futuro, più nubi che sereno in un momento nel quale resta difficile fare delle previsioni. L’attività legata all’allevamento e al training dei cavalli va però avanti, impossibile fermarsi, ippodromi chiusi con norme rigidissime il cui ingresso è consentito soltanto agli addetti ai lavori. Abbiamo tastato il […]

INGHILTERRA. Coronavirus, stop a tutte le corse del Regno Unito fino alla fine di Aprile. Nick Rust, amministratore delegato del BHA, ha dichiarato: “Questa è un’emergenza nazionale come la maggior parte di noi non ha mai vissuto prima ad ora.”

Dopo l’annuncio di non disputare il Grand National di Aintree, l’Inghilterra ha sospeso tutte le riunione di corse fino alla conclusione del mese di Aprile. Il BHA ha dichiarato che la decisione sarà tenuta sotto “revisione costante”. La dichiarazione ha aggiunto: “La decisione formale è stata presa dal Board della British Horseracing Authority questa mattina sulla base delle dichiarazioni rilasciate ieri dal governo e dopo aver consultato i leader del settore. Sono stati consultati anche consulenti medici dell’RCA e del BHA, […]

INGHILTERRA. Annullato il Grand National di Aintree! Il Jockey Club Racecourses che si occupa dell’organizzazione dell’evento ad ostacoli più importante al mondo, causa l’aumento dei contagi da Coronavirus, ha deciso di annullare l’evento 2020

No pubblico? No Grand National. Il Coronavirus blocca anche la corsa ad ostacoli più importante al mondo che nei suoi 181 anni di storia, aveva subito la cancellazione soltanto alla fine della seconda guerra mondiale. Ebbene di guerra stiamo parlando, epidemiological war direbbero gli inglesi, una battaglia contro un nemico invisibile che sta condizionando tutto il pianeta. Unica soluzione per la non diffusione del batterio Covid 19 evitare i contatti, e così dai 251 mila spettatori al Festival di Cheltenham […]