Regno Unito. Paul Nicholls Re di Kempton Park, il champion trainer inglese ha vinto per la decima volta in carriera la King George VI grazie al sorprendente Clan Des Obeaux interpretato da Harry Cobden, secondo un ottimo Thistlecrack. Sorpresa Christmas, Buveur D’Air sconfitto di misura dalla compagna Verdana Blue

Paul Nicholls ha vinto per la decima volta in carriera la King George VI Chase, tradizionale grade one nel canonico Boxing day natalizio, confermando il proprio dominio nella classica di Kempton Park. Dopo le vittorie ottenute con See More Business (1997, 1999), la leggenda Kauto Star (2006, 2007, 2008, 2009, 2011) e Silviniaco Conti (2013, 2014), il champion trainer del Ditcheat ha sorpreso tutti presentando un Clan Des Obeaux in edizione straordinaria, che nelle mani di Harry Cobden ha prevalso sull’immenso Thistlecrack e l’eroe della Gold Cup Native River. Il figlio di Kapgarde molto cresciuto in questo 2018, aveva chiuso la passata stagione ad Aintree nel Bowl Chase tornando ad affacciarsi ai primi livelli dopo una fase da novizio molto positiva. Battuto sonoramente a Liverpool da un campione già formato come Might Bite, il rientro ad Haydock nella Betfair aveva lasciato sereno il suo mentore in previsione della gara di Santo Stefano, alla quale puntava anche con il grigio Politologue affidato al freelance Sam Twiston Davies. Out davanti alle tribune Bristol de Mai che nella caduta vedeva vanificare la rincorsa alla Triple Crown, coinvolgendo l’atteso Waiting Patiently, il cliché della gara prendeva forma con il commovente Coneygree in testa al gruppo affiancato dal campione in carica Might Bite, i due tallonati da Native River con Politologue in costante zona di copertura. Coneygree mollava gli ormeggi in prossimità della dirittura d’arrivo, Might Bite dopo un salto alquanto approssimativo sul finire della dritta opposta, si faceva da parte lasciando in testa alla corsa l’attaccante Thistlecrack, dalla cui scia usciva a fari spenti Clan Des Obeaux. Era il figlio di Kapgarde ad avere la meglio dopo la finale, lasciando ottimo secondo lo sfortunato campione di John e Heather Snook, tornato ai massimi livelli dopo un anno quanto mai travagliato causa infortunio. Terzo terminava il vincitore della Gold Cup di Prestubury Park Native River, in sella al quale compiva un ottimo lavoro di manovalanza il champion jockey Richard Johnson, sempre sul pezzo per tenere su di giri il passista da Indian River, condizionato da un percorso veloce ad esso poco congeniale. Paul Nicholls dichiarava nel post gara molto soddisfatto: ” Ad Haydock dopo la Betfair Chase sono salito in macchina con Harry Cobden e gli ho detto. Ho molto fiducia nel cavallo e lo monterai a Kempton Park, abbiamo sempre creduto in lui ed oggi ci ha ripagato di tutti gli sforzi. La corsa di Haydock è stata ottima per affinare la preparazione per questa fase della sua carriera. Qualcuno aveva commentato che non era abbastanza buono per questa corsa ma i cavalli progrediscono, era come un calciatore quel giorno che andava alla Premiership per la prima volta. Credo che possa essere un ottimo contendente per la Gold Cup, e vincere queste corse significa più di ogoni altra cosa. Le dieci vittorie di King George sono incredibili: per il mio padrone di casa (Paul Barber), Ged (Mason) e Sir Alex Ferguson non c’è niente di meglio, è assolutamente fantastico.”

Nelle corse dei cavalli può succedere di tutto, anche che il campionissimo Buveur D’Air, quest’oggi meno concentrato del solito, possa essere sconfitto dalla compagna di box Verdana Blue. E’ successo nella Christmas Hurdle, un regalo dolce amaro per Nicky Henderson che comunque può consolarsi con la vittoria della crescente femmina Verdana Blue. Il trainer ha detto nel dopo corsa: ” È un po ‘strano, non lo vuoi battere, Barry è molto bravo, dici che sei dispiaciuto e voglio dire, lo dirò anche a JP (McManus) perché so che dirà che può capitare. Grazie a Dio era uno dei nostri, Barry non pensava che facesse molta differenza (errore al penultimo) ma è la seconda volta dopo Newcastle che se ne va contro un ostacolo, no scuse. Verdana è una cavalla molto buona e lo è sempre stata quando la vedi su di un terreno decente, dato che non è brava sui fondi allenatati. Il piano era di andare per la gara delle 200.000 sterline (sul Flat) a Lingfield il Venerdì Santo, visto che il mio fantino quel giorno (vincendo sul Flat di Kempton), Luke Morris, ha detto che è quella che vincerà.” Henderson ha poi aggiunto: “Buveur andrà a Sandown (Contenders Hurdle) o Wincanton (Kingwell) perché sono gli unici due step che può fare prima della Champion Hurdle. Barry non è preoccupato come mi ha detto nel rientro, ha fatto la sua corsa.” (Nella foto Clan Des Obeaux e Harry Cobden)

Author: hurdleandchase