Regno Unito. Voix Du Reve vince la Craddockstown a Punchestown, Paul Nicholls ed Harry Cobden doppio nel sabato di Cheltenham. La Bet Victor Gold Cup vinta da Baron Alco, tripla per Paddy Brennan. Rientro ad hoc per Coneygree

Cheltenham ha consumato i primi due giorni del lungo week end autunnale, sabato in archivio per il week end della Morgiana Hurdle in programma la domenica a Punchestown. Molti gli spunti offerti in questo fine di settimana, venerdì primi verdetti con la conferma di Josies Orders nel Glenfarclas Cross Country Handicap Chase, classe due nella quale il vincitore del National di Aintree Tiger Roll, faceva la sua ricomparsa dopo il grandioso successo di Liverpool. Per il dieci anni di McManus una prestazione di grande spessore per uno in assoluto dei migliori cavalli da cross presenti nel circuito anglo irlandese, un po’ arrugginito ma buon terzo al traguardo il rappresentante di Giggistown, che con buona probabilità tornerà a Cheltenham nel prossimo Marzo periodo nel quale si disputerà il festival. Nel venerdì di Cheltenham da segnalare la bella affermazione per Coolanly, sei anni da Flemensfirth allenato da Fergal O’Brien ottimo protagonista nella Ballymore Novices Hurdle di secondo grado. Deludente nella Persian War di Chepstown, (caduto al secondo ostacolo) Paddy Brennan lo ha interpretato nel migliore dei modi regalandosi un triplo spettacolare grazie anche alle vittorie in giornata di Red Hot Chilly e Bun Doran nel Bet Victor handicap chase. Al sabato Prestbury Park proponeva l’attesissima Bet Victor Gold Cup Handicap Chase, una corsa di forte tradizione vinta in modo splendido da Baron Alco. Una corsa perfetta per il figlio di Dom Alco che nelle mani di Jamie Moore, ha regalato la più bella soddisfazione al suo grande appassionato proprietario John Stone, uomo paziente e grande amante dei cavalli che ha visto premiata la sua straordinaria abnegazione toccando il punto più alto in termini di vittorie. Adesso per Baron Alco la Caspiar Caviar Gold Cup potrebbe essere il prossimo appuntamento per il sette anni. Uno due Paul Nicholls in apertura di programma con la doppia firma di Harry Cobden, bravo nel gestire l’interessante ex Cherel Quel Destin, figlio di Muhtathir che dopo la confortante affermazione a Kempton Park in classe tre, ha insaccato il trial della JCB Triumph Juvenile Hurdle. Nel Bet Victor Handicap Chase di terzo grado da segnalare l’ennesimo ritorno alle competizioni per Coneygree, 350 giorni più tardi la sua ultima apparizione in pista, il pupillo undicenne dei Bradstock figlio di Karinga Bay si è reso protagonista di una prestazione eccezionale terminando terzo alle spalle del vincitore Rock The Casbah e Royal Vacation. Il sabato di Punchestown Park era imperniato nel Craddockstown Novice Chase di gruppo due, che ha registrato la netta affermazione di Voix Du Reve. Il portacolori di Andrea Graham Wylie interpretato senza particolari problemi da Ruby Walsh, ha tenuto sotto controllo la situazione precedendo ha ben sette lunghezze il Giggistown Hardline. Guardando alla Francia non possiamo non segnalare la bella vittoria tutta italiana di Brazil de L’Orme ottenuta questo pomeriggio ad Auteuil, il rappresentante di Christian Troger per il training di Luigi Maceli, che alla sua terza apparizione francese dopo la parentesi meranese, ha vinto di grande sostanza in rimonta su Saaluste il Prix Falzarego con la monta di Florent Bayle nella reclamare sulle siepi riservata ai tre anni. (Nella foto Baron Alco)