FRANCIA. Cagnes Sur Mer, Credo Des Obeaux vince in bello stile il Prix Louis Bernus, primo test grand course de haies, l’allievo di Yannick Fouin batte Pop Art du Berlais e Normandy Vision

Il secondo appuntamento con le corse a Cagnes Sur Mer proponeva l’interessante Prix Louis Bernus, condizionata sulle siepi riservata ai quattro anni ed oltre sui 4000 metri, primo test per la Grand Course de Haies in programma il 5 Gennaio nel pomeriggio della Grande Journée de l’Obstacle. Ha vinto in bello stile Credo Des Obeaux, un sette anni allenato da Yannick Fouin trainer da sempre re della Costa Azzurra, buon prospetto da Saddler Maker ricollocato sugli ostacoli bassi ad inizio Autunno dopo valido apprendistato in handicap di primo livello ad Auteuil. Ben impostato in spalla ai primi da Thomas Stromboni, il castrone ha galoppato rilassato curando la scia fornita dal leader ed atteso Normandy Vision, terzo nella grand course de haies di Cagnes lo scorso Gennaio, attendendo gli eventi fino al tramonto della curva conclusiva. Il leader pressato da Beau Nora, quest’ultima in apnea ad inizio retta, ha provato l’allungo a 450 metri dal traguardo, ma Credo Des Obeaux non gli ha lasciato scampo allungando alla fine con grande forza precedendo nella volata finale l’ottimo Pop Art du Berlais, fino a quel momento collocato a fari spenti alle spalle del vincitore. Quarto terminava non lontano Bounwell, Nella giornata da segnalare le prove per esordienti; bella affermazione della tre anni Gloria D’Anjou nel Prix des Citronniers, debuttante assoluta con in sella Angelo Gasnier per Gabriel Leenders, quindi quella a paletti del tre anni (maschio) Biscaya Storm nel Du Vecors, team Morgan Regairaz Patricia Butel.

(Nella foto Credo Des Obeaux avanti a Pop Art du Berlais)