FRANCIA. Pau, Easysland est le numéro un! Il sei anni targato David Cottin interpretato da Jonathan Ploganou, dopo la vittoria conquistata a Cheltenham domina anche il Grand Cross de Pau Reverdy, portando a sei la striscia consecutiva di vittorie, battuti Blason D’Or e Net lady. Nella Grand Course de Haies out Forthing; splendido Highway To Hell avanti a Staunton Street

Easysland si conferma miglior specialista transalpino nei percorsi di campagna. Undici anni dopo la vittoria di Malberaux, un altro sei anni si è aggiunto alla lista prestigiosa dell’affascinante Prix Gaston de Bataille, 31 ostacoli da superare sui selettivi 6300 metri che non hanno impedito un’altra straordinaria performance del castrone targato David Cottin. Imbattuto dal Gennaio 2019 il figlio di Gentlewave ha portato a sei le vittorie consecutive nel proprio score, uno stato di grazia luminoso dopo l’impresa realizzata a Cheltenham nel Glenfarclas Cross Country Chase dello scorso Dicembre; in sella come per Malberaux nel 2009 il veterano Jonathan Ploganou, apparso ancora una volta perfetto nella gestione del rappresentante dell’irlandese di John McManus. I due grandi passaggi di strada hanno ridotto al 50% il campo gara, (sei al traguardo dei dodici al via senza nessun incidente) ma davanti sono sempre stati in quattro e menare il ritmo, con il generoso Blason D’Or a rimpiazzare nel ruolo da pacemaker la brillante Net Lady, Easyland e Disco D’Authie sempre a contatto. L’epilogo all’inizio dell’ultima curva quando l’undicenne Disco D’Authie il vincitore dell’edizione 2017, ha lasciato campo aperto ai suoi avversari che all’ultima siepe si presentavano in linea dando vita ad un finale di rara bellezza. Easysland non saltava benissimo e l’attacco portato contemporaneamente da Blason D’Or e di Netlady erano di quelli seri, ma nel tratto piano l’allievo di David Cottin metteva in azione tutto il suo bagaglio di qualità, gettando il cuore oltre l’ostacolo facendo venire giù la tribuna di Pont Long, pronto a staccarsi di tre lunghezze avanti all’allievo di Gabriel Leenders e la femmina Net Lady presentata da Emmanuel Clayeux. Nella Grand Course de Haies de Pau la prima notizia è la crisi di Forthing. Il campionissimo 2019 ha chiuso mestamente all’ultimo posto pur concedendosi un ruolo da protagonista per oltre metà gara. L’allievo di David Cottin apparso ancora una volta fuori sintonia su alcuni salti, dando la sensazione di aver avuto una sorta di prosciugamento priscologico, ha lasciato strada ai più attesi Staunton Street per Francois Nicolle e Higway to Hell, con quest’ultimo alla sua prima uscita a Pau e al rientro dopo la fatica del D’Orsetti, capace di andare in caccia del fuggitivo in dirittura d’arrivo, per poi superarlo manifestando classe cristallina. Bel prospetto davvero questo sei anni allenato dall’ottimo Richard Chatel, soggetto da monitorare nel proseguo della stagione; al terzo posto Duc de Meran precedeva Chinco Star.

(Nella foto Easysland e Jonathan Ploganou)