Site Loader
  • Contatti
  • Chi Siamo

Terzo appuntamento a Leopardstown per il Christmas Festival. Binocoli puntati sulla campionessa Apple’s Jade impegnata sulle tre miglia del Frank Ward Memorial Hurdle di gruppo uno, la potente rappresentante di casa Giggistown non pervenuta ai grandi appuntamenti di Primavera dopo una winter session di altissimo profilo. L’allieva di Gordon Elliott chiamata a risollevarsi dopo una ricomparsa non troppo brillante nel doppio impegno Lismullen e Hatton’s Grace sembrava destinata al pensionamento, ipotesi possibile nel caso non fosse arrivata una prestazione positiva, situazione paventata in modo esplicito dal patron Michael O’Leary. La campionessa ha però risposto ancora una volta presente, vincendo in grande stile al termine di un from beginning to end davvero notevole. Jack Kennedy grandissimo protagonista nel pomeriggio con uno strepitoso triplo, ha salutato i suoi avversari distribuendo perfettamente gli ultimi due parziali in sella alla figlia di Saddler Maker, il primo al terzo’ultimo ostacolo, l’ultimo 300 metri prima della finale che gli ha permesso di lasciare a ben 17 lunghezze Unowhatimeanharry che vinceva la volata per il secondo posto con Penhill. Il proprietario Michael O’Leary ha dichiarato: “Se non avesse corso bene oggi, sarebbe andata in pensione. Ha saltato molto bene pur andando un po’ a destra, ma la prestazione mi ha lasciato davvero con tanto entusiasmo. Dopo Fairyhouse e Navan, non era la solita Apple’s Jade, ma oggi sembra sia tornata ed è fantastico. Sono felice per Gordon, è stata una grande prestazione. Immagino tornerà qui a Febbraio per ripetere le gesta dello scorso anno nella Champion Hurdle, se continua a saltare così andrà a Cheltenham. Sarà lei stessa a decidere quando smettere.” Gordon Elliott ha aggiunto: “Se non avesse vinto oggi si sarebbe ritirata, quindi ovviamente lo sapeva e lo ha tirato fuori tutto quello che aveva! Onestamente non mi piaceva il modo in cui stava saltando, parlando con keith Donoghue abbiamo deciso di applicargli paraombre e tongue tie ed è andato tutto per il verso giusto. E’ la cavalla di una vita e sono felice per Jack che è un grande fantino ancora protagonista dopo molti incidenti.” Paddy Power ha portato Apple’s Jade a 6/1 dal 14/1 per l’ostacolo della Mares. Elliott si è concesso il gran lusso di vincere anche l’attesissima Saville Chase grazie a Delta Work ancora per i colori di Giggistown. Nel grade one sulle tre miglia un finale emozionante contro Monalee, non distante il compagno Road To Respect. Per il vincitore del Champion Novice Chase a Punchestown, il rientro prudente nella Champion Chase di Down Royal ha giovato senza dubbio in termini atletici; clamoroso il finale al largo dopo lunga rincorsa prima dell’ultima fence che gli ha permesso di battere lo straordinario otto anni targato Henry de Bromehad. Il vincitore è stato tagliato da 25 a 10 per la Gold Cup di Cheltenham.

(Nella foto Apple’s Jade)

Post Author: hurdleandchase

Animated Social Media Icons by Acurax Wordpress Development Company
error: Content is protected !!
Visit Us On TwitterVisit Us On Facebook