ITALIA. Bumper, ritorno al passato. In esame l’idea di ricreare un programma flat sulla falsa riga inglese, al fine di preparare i cavalli per la loro prima corsa in ostacoli, le gare sarebbero aperte ai Gr e alle Amazzoni e jockey da ostacoli; al termine della stagione una Champion Bumper da inserire nel giorno dei grandi eventi

L’undici Agosto 2019 si è disputata a Merano la tradizionale corsa per debuttanti in siepi di tre anni, il Premio Pasqualino Mazzoni (uno degli ultimi maghi nell’allenamento dei saltatori) che da qualche stagione si corre al principio della riunione estiva di Maia. Dall’esperienza che ci viene dall’ostacolismo britannico, vorremmo riproporre quindici giorni prima della predetta corsa il ripristino di una corsa bumper per i tre anni in piano sulla distanza di circa 3000 metri con partenza senza gabbie e aperta ai Gr e alle Amazzoni senza limitazioni di vittorie, fantini e allievi fantini da ostacoli. La proposta da noi lanciata durante il corso di una recente rassegna stampa su Unire Tv, ha avuto subito l’entusiastica adesione sia dai vertici dell’Agri che dai fantini interessati, ricalcando quell’iniziativa che negli anni ante 2000 era stata sponsorizzata con successo dagli allora vertici Steeple sui nostri ippodromi maggiori. Da un punto di vista spettacolare richiamavano sempre un buon numero di partenti e veniva ritenuta dai trainer molto valida per il tocco finale nella preparazione dei giovani saltatori. Per il pubblico poi un diversivo alla solita routine dei programmi che sicuramente farà molto piacere. Questo ritorno al passato potrebbe rappresentare un azione propedeutica non solo per la preparazione dei cavalli al nuovo mestiere degli ostacoli, ma anche per i giovani jockey National Hunt italiani e i Gr e le Amazzoni alle prime armi, utile ad immagazzinare esperienza al fine di arrivare poi ben rodati anche alle gare di maggior livello. Oltre alla classica prova di preparazione due settimane prima di un’importante gara per esordienti sugli ostacoli, potrebbe nascere la possibilità in coincidenza con i maggiori eventi del panorama nazionale, (vedi Gran Premio Merano, Grande Steeple Chase di Milano e Gran Siepi a Pisa) un programma bumper sulla falsa riga di quello inglese, con una super Champion Bumper che potrebbe addirittura avere la valenze di condizionata o listed ben remunerata. La speranza è che tutto ciò possa nascere con la dovuta gradualità, ci sono i presupposti per attuare questo progetto, che per essere realizzato ha bisogno chiaramente del supporto di tutti gli addetti ai lavori oltre che dal Mipaaf.

(Nella foto cavalli impegnati una corsa bumper)

Author: hurdleandchase