ITALIA. Merano riparte con il super week end della Pentecoste, domenica le giovani new entry nella doppia divisione delle Prime Siepi, lunedì sarà il turno degli anziani con il tradizionale Cogne

Merano torna in pista nel tradizionale week end della Pentecoste. Elevato il numero dei partenti fra ostacoli e corse piane in quella che potremmo titolare la due giorni dei nuovi arrivi. La ripartenza coincide infatti con un bel trittico di prove riservate ai debuttanti, equamente distribuite fra maschi e femmine di tre anni alle quali si unisce la canonica gara riservata agli anziani. Domenica terranno banco le due divisioni della Prime Siepi, maschi e castroni al via sui 3000 metri, femmine che disputeranno la prova gemella quest’anno legata al nome di Ludovica Albertoni. Bella corsa la gara riservate ai maschi, (prova numero sei del palinsesto in programma alle ore 18.40) nella quale si riproporrà il tradizionale confronto fra i mattatori degli ostacoli italiani Raffaele Romano, Paolo Favero e il campione dei trainer Josef Vana. Per tutte e tre le formazioni un bel trittico di cavalli in pista: Romano che come annunciato dal nostro portale salirà in sella all’ex grizzettiano Airsive, (Troger) castrone da Elusive City che salta ormai da molto tempo al mattino e del quale si parla molto bene, lasciando l’interpretazione dell’altro Troger Hidden Horizon a Gabriele Agus; stimato in scuderia il polacco Assassins che avrà la gestione di Alex Pollioni, quest’ultimo di nuovo in pista dopo il lungo stopper infortunio. Per Paolo Favero tutte novità che arrivano dall’oltremanica, la prima è Interrupted Dream interessante Oasis Dream, la seconda è No Can Do ex Jamie Osborne quindi l’inedito Consensus. Pepi Vana lancerà l’ex Marcialis Thavors, Sakhee’s Secret che ha vinto una reclamare a Nancy affidato a Jan Faltejsek, Singapore Rose e None Star (Josef Bartos) erede da Motivator, tutti portacolori di Josef Aichner. In pista anche Firion per Ilaria Saggiomo e il polacco Dream Of Dragon per il veterano Grzegorz Wroblewsky, in sella Marek Stromsky. Tante belle novità fra le saltatrici in rosa della nuova generazione, Aggression e No Profit (Christian Troger) oltre a Girl In Flight le scelte di Raffaele Romano che opta per l’ex Botti; Paolo Favero vanta la presenza di Belle Rousse altra importata da Archipenko ex Sir Mark Prescott, Christian Ghiotti affida Lady Kerra (Equiano ex Pierdomenico) al ceco Jan Faltejsek; c’è Napolimania per Ilaria Saggiomo, mentre Davide Viola farà debuttare Sweetemotion, Zackequack scelta di Mario Esposito, mentre Pepi Vana Sr proporrà Theresie, una Footstepsinthesand per i colori della Statek Blata Cesky Raj. Domenica il tradizione Cogne riservato agli anziani in siepi sui 3000 metri, prova come sempre molto affascinante che potrebbe proporre nuove leve della vecchia generazione. Nove i quattro anni di cui due femmine dei dodici in gara, con Romano che sceglie il polacco di Elia Tanghetti Exciter preferendolo a Red Fast e Bornasco; Pizzo Falcone (Toronado) rappresenta la chance di Ilaria Saggiomo, mentre Pepi Vana per i colori di Josef Aichner avrà in corsa l’interessante Prouchki, ex Jean Paul Gallorini erede da Martaline sul quale salirà Josef Bartos, e Gangster De Coddes un inedito Secret Singe (Jan Kratochvil). Final Countdown è presentata dall’ex crack jockey Fernando Jovine, cavalla che avrà in sella Thomas Boyer, quindi Head And Legs seconda femmina in gara agli ordini di Davide Viola, quindi Natam per Pepi Vana Sr, un figlio di So You Think per Tania Vana visto in azione in Italia e i due polacchi Eluzzam e Filip, mentre Paolo Favero proporrà God Has Given, ex Ivan Furtado figlio nitemeno che di Nathaniel.

(Nella foto Merano)

Author: hurdleandchase