Italia. Domenica di gruppo a San Siro con la Gran Siepi di Milano e lo Staffe D’Oro, in pista i compagni Champ de Bataille e Morning Star contro Mezajy e Live Your Life. Fra i quattro sullo steeple gli italiani Pazzesco e Leonardo da Vinci versus Andoins

Domenica di gala nella scala del galoppo a San Siro, dove andrà in scena la prima delle due splendide giornate riservate ai saltatori. La prova di cartello sarà ovviamente la Gran Siepi di Milano corsa di gruppo uno sui 4000 metri programmata per le ore 18, di spalla il tradizionale Staffe d’Oro pattern di terzo grado riservata ai giovani chaser, il Marco Rocca una bella condizionata in siepi per i quattro anni sulla breve distanza, Vera Spezia ed un cross country ben confezionato sul divertente percorso dei quattro chilometri. Fra le sei unità che si confronteranno nella champion hurdle meneghina, spicca la presenza del grigio Champ de Bataille il detentore delle ultime due gran siepi. Rientrato con molta cautela dopo la lunga pausa invernale nel proibitivo Jean Granel ad Auteuil, l’allievo di Pepi Vana ha rifinito in questi giorni la preparazione in vista del gruppo uno, giovandosi della presa di contatto francese e migliorando in maniera esponenziale la propria condizione atletica. Vana ha lasciato a Josef Bartos la regia dell’ex Cottin, affidando al fido Jan Kratochvil il cresciuto Morning Star, sinonimo di continuità per quanto mostrato nelle ultime due stagioni, un cavallo in continua lievitazione che a nove anni ha trovato la propria dimensione, protagonista di una stagione toscana di alto profilo dove ha vinto la Gran Siepi di Pisa, prima di uscire battuto dall’ottimo francese allenato da Guillaume Macaire Candalex nella Gran Siepi Nazionale. Rientrato nel milanese Brivio lo scorso 7 Aprile, Morning Star proverà a ribaltare la linea con l’allievo di Paolo Favero Mezajy, la cui ultima prestazione è quanto mai di livello. Protagonista di un incontro ravvicinato con Champ de Bataille e il potente Aztek nell’ultima gran siepi in Autunno, il figlio di Makfi ha manifestato passi da gigante in questa stagione, uscendo sconfitto nel Brivio da Live Your Life ma capace di prendersi corposa rivincita sull’allievo di Romano e lo stesso Morning Star nel tradizionale Celeste Citterio. Raffaele Romano punterà tutto su Live Your Life cavallo che non ha bisogno di ulteriori presentazioni, soggetto che il player manager bresciano ha annunciato in gran progresso per questa edizione della gran siepi. American History e Circle Ventura completeranno il campo gara. Molto bella anche l’edizione dello Staffe D’Oro, una corsa di prestigio che torna nel tabellone italiano segnando un punto fondamentale nella carriera sullo steeple dei giovani chaser. Saranno sette al via sui 3600 metri dove gli italiani Pazzesco e Leonardo da Vinci proveranno ad opporsi all’ex francese Andoins. Si tratta di un classico Kapgarde prelevato da Josef Aichner dalla formazione di Dominique Bressou, che a Pisa ha vinto in bello stile il Prova D’Assaggio replicando poi in modo devastante nel Pardubice. L’allievo di Pepi Vana è alla sua prima uscita sull’otto milanese, il test contro Pazzesco e Leonardo Da Vinci promette scintille, in virtù di ciò che hanno manifestato all’esordio al nuovo mestiere sia l’allievo di Paolo Favero che quello di Raf Romano. Il grigio di Lydia Olisova (Pazzesco) ha lasciato favorevole impressione nello Spegasso, mostrando grande attitudine e margini notevoli di progresso, idem il portacolori di Christian Troger più cauto all’esordio e che in questa gara dovrà sopperire al compito non semplice di rendere peso ai suoi avversari. Dopo le due vittorie in tono minore approda alla gara Let It Go Papa sempre i i colori di Paolo Favero, il quale schiererà anche Storm Again (quinto nello Spegasso a molte lunghezze), quindi Jackson sempre per Troger e Romano e Zubiena per Christian Ghiotti anch’essa reduce dallo Spegasso. Ben riuscita ed incerta l’edizione in ricordo di Marco Rocca, condizionata per quattro anni sulla breve distanza dei 3000 metri. Torna in pista dopo lunga assenza e quindi da valutarne la condizione atletica l’ex Peltier Au Piede Leve, allievo di Ludvik Haris che dopo la vittoria meranese di Settembre ha vinto il Tagliabue a Milano. Paolo Favero alla fine ha detto si per Change Maker cavallo in grande ascesa ma che il trainer altoatesino lascerà in mano a Rostislav Bens, affidando ad Alessio Pollioni l’esperto Aventus, dirottato nuovamente sulle siepi dopo il terzo posto nello Steeple Chase di Treviso e il non piazzato nel milanese Castellazzo. Raffaele Romano riproporrà il solido Chateaudemalmaison figlio di War Front atteso in progresso, quindi la coppia di casa Vana Konig Samur e Noble House, il primo assai piaciuto al rientro a Milano alle spalle dei compagni Brunch Royal e Option Be nel Premio Aurora, il secondo un ex tedesco di Mario Hofer con i colori di Josef Aichner al rientro da u anno, cavallo che Pepi Vana ha fatto esordire nella terra alsaziana di Wissembourg correndo poi a Milano nel Citterio 2018 alle spalle nientemeno che dei compagno Morning Star e Champ De Bataille. Christian Ghiotti ripresenterà Finoras il vincitore della Siepi di Grosseto, cavallo di grande solidità che dopo lo stop post Saltusio a Merano, ha corso a Treviso nella Gran Siepi disputando una buona gara. Thunder North completerà il campo partenti. Molto bello anche il cross country sui 4000 metri posto in apertura di pomeriggio. Broughton che inizialmente sembrava destinato al Grande Steeple Chase di Milano, partirà da favorito in questo Casasco dopo la vittoria al rientro a Milano sullo steeple del Premio Bogliasco. Contro il rientrante Opaleo che fra Pisa e Treviso ha limato la propria condizione fisica per puntare alla leadership di questa corsa, su di una pista che gradisce in modo particolare. Fly Filo Fly, cinque anni visto in azione a Pisa da Novizio a Gennaio 2018, ha corso bene a Pardubice ma non corre da Settembre, quindi Lunatorio protagonista di un’ottima gara all’ultima uscita contro Nando e Hades, Lost Monarck, Catalunian Fields, l’importato Equus Pandora e Isaias. Nella vendere del Vera Spezia Starman da battere per Moved e Ventotene.

(Nella foto Champ de Bataille, Morning Star, Mezajy e Live Your Life)