ITALIA. Live Your Life, the horse of the lifetime. Trionfo di Christian Troger e Raffaele Romano nella Gran Corsa Siepi di Merano, battuti Zanini e Skins Rock. Broughton immenso vince ancora il Nazioni, respinta al mittente la minaccia francese; Gangster out sullo steeple grande ma ci pensa il compagno Peace Garden. Boboalena ok fra i debuttanti

The horse of the lifetime. Live Your Life raggiunge l’ambito obbiettivo della Gran Corsa Siepi di Merano, manifestandosi in tutta la sua immensa classe. La maturità acquisita nel corso di questi anni gli ha permesso di arrivare all’apice della propria carriera, superando momenti difficili e incidenti di percorso che potevano seriamente condizionarne il normale processo di crescita. Splendido il figlio di Turati, un crack annunciato sin dai suoi primi salti giovanili, cavallo nel quale ha sempre creduto il suo proprietario Christian Troger, un appassionato meraviglioso fortemente legato al mondo degli ostacoli, che ha potuto finalmente liberare la sua gioia nel veder materializzare il sogno nascosto nel cassetto. Poco importa se oggi Live Your Life non abbia saltato come solitamente riesce ad esprimersi, quello che conta è il risultato, per il resto ci ha pensato il solito Raffaele Romano, strepitoso contro tutte le evenienze del caso a mettere il punto esclamativo sulla gara, chapeau! Grandissima anche la prova di Zanini che ha marcato ulteriore passo avanti dopo il rientro, bene anche Skins Rock e Prince d’Orage giunti nell’ordine alle spalle del vincitore; bocciati Linovksy e il francese Manon Des Sources in realtà mai in grado di risultare un vero e proprio fattore in termini di podio. Se Live Your Life è stato immenso, Broughton per certi aspetti ancor di più. A undici anni l’allievo di Pepi Vana ha conquistato il suo secondo Nazioni sbaragliando la temibile compagnia francese, troppo forte per chiunque in questa specialità il portacolori di Josef Aichner ex Bloomfields, nettissimo al traguardo contro la temibile doppia coppia transalpina, la prima presentata da Patrice Quinton con Vol Noir De Kerser e Bolero De Kerser, dopo che il francese di David Cottin Friendly Star, era caduto all’oxer grande estromettendosi con largo anticipo dalla corsa, mai in grado di intervenire lo stablemate Fenice San Marco; caduto alla triplice Almost Human.

BROUGHTON E JO BARTOS

In apertura di programma l’atteso Aqps Gangster De Coddes ha pagato dazio alla sua prima sullo steeple grande, saltando farraginosamente l’oxer, Bartos sbilanciato nel ricevere il salto è finito a terra. Peace Garden ha sopperito alla sfortunata caduta del compagno senza rubare nulla, rendendosi protagonista di una bella galoppata in coast to coast nello Steeple Chase D’Italia, nulla da fare per il francese di Chotard Heros de Mers molto falloso sul percorso.

BOBOALENA E RAF ROMANO

Infine la debuttanti per i tre anni che hanno messo in evidenza Boboalena per i colori di Troger. Un’esordienti di normale profilo con il merito a Romano che ha saputo collocarsi sin dal via in perfetta posizione da sparo, andandosene in curva lasciando a distacco Fresh Future e l’atteso Locomotive, quest’ultimo molto irruento e con molto da migliorare in termini di atteggiamento.

(Nella foto in alto Live Your Life e Raffaele Romano)

Author: hurdleandchase