ITALIA. Merano domenica, spazio alle flat ma ottimo livello nelle due prove in ostacoli. Nel Sharstar 3 anni sulle siepi al via con il top weight Singapor Rose e la femmina No Profit; cross il Raffaele Ammirato, si rivedono Silver Tango e Amaranthus

Il primo week end del Summer Meeting di Maia darà ampio respiro al canonico programma del piano, obiettivo lo splendido fine settimana di Ferragosto con la disputa delle migliori classiche altoatesine. Due le corse in ostacoli nel tabellone di questa domenica, bello il premio riservato ai tre anni in siepi formato handicap dedicato al grande saltatore Sharstar, nel famoso triennio che va dal 2007 al 2009 nel quale Paolo Favero e Raffaele Romano trionfarono prima con Halling Joy per i colori di donna Ludovica Albertoni scomparsa quest’anno, e due volte con il saltatore di Rodolfo Casieri dominatore indiscusso. Saranno otto al via in una corsa di buona qualità che tolto il leader della generazione attuale Airsive, annovera i migliori tre anni in circolazione. Fra questi senza alcun dubbio Singapor Rose che nonostante il top weight potrebbe ribadire la recente linea del Premio Dei Giovani vinto proprio da Airsive, un bel prospetto da Cockney Rebel le cui esperienze di corsa sono legate soltanto alle prove in ostacoli, un soggetto in grande evoluzione sul quale spera molto il team giallo nero di Josef Aichner e Pepi Vana. La resa ponderale ai suoi avversari per il piazzamento ottenuto nella listed non è cosa di poco conto, tre chili alla femmina di Christian Troger No Profit potrebbero rivelarsi impegnativi contro una cavalla che ha destato favorevole impressione nella vittoria ottenuta nella maiden dopo un debutto quanto mai positivo. Dal Dei Giovani approdano anche Belle Rousse e Assasins oltre a Consensus, dal Marlengo anche Lehmi Pass e Hidden Horizon oltre a quel Bajazyd che bene aveva fatto nel Quarazze alla sua prima italiana. Bella anche l’edizione del Raffaele Ammirato, handicap in cross country aperto anche ai jockey sulla distanza impegnativa dei 3900 metri, otto i partecipanti con Silver Tango seppur su distanza breve, in grado di recitare ruolo da protagonista dopo il valido piazzamento nel Roma alle spalle di Broughton e Power Zar. L’allievo di Raffaele Romano proverà a ribadire la linea contro All About Cossio, il veterano di Pavel Poles che al rientro nel Giulio Coccia aveva lasciato una buonissima impressione. Romano rilancia anche le ambizioni di Amaranthus dopo un piccolo contrattempo fisico; dal Coccia arriva anche Fly Filo Fly positivo nell’esordio al cross, un soggetto caratteriale chiamato a mettere nel proprio bagaglio esperienza, quindi il top weight di Josef Aichner Sternkranz caduto al rientro a Pardubice (prima in cross) ma in possesso di titoli da far pesare in un contesto del genere. Burrows Lane, Creep Desbois e Larsen Bay le sorprese della corsa.

(Nella foto Singapor Rose)

Author: hurdleandchase