ITALIA. Merano week end, sabato il ricordo del mitico ‘Chiodo’ Giuseppe Chiodini nella condizionata in siepi per anziani dove si rivedono Au Piede Leve e Leonardo Da Vinci; nella Novices atteso il potente Dunque

Week end a Merano che torna a proporre l’interessante tabellone delle flat a partire da questa domenica, due giorni ben articolati nei quali gli ostacoli avranno a disposizione cinque prove. Preme sottolineare il ricordo del “Chiodo”, il mitico Giuseppe Chiodini figlio di training dal mago Joris Menichetti, creatore di grandissimi fantini come Tonino Colleo e Vittorio Panici, un tributo importante per Chiodini al quale sono legati i nomi di Giorgio e Stefania Sommariva, Giovanni Marini Balestra, Mario Pirri l’uomo di Odoacre, Giuseppe della Chiesa e “Teo” di Napoli Rampolla protagonista nel grandi cross con Vienna da Procoio. Il Giuseppe Chiodini è una bella condizionata in siepi per 4 d oltre sui 3300 metri di buona frequentazione dove si rivede l’ottimo Au Piede Leve, (5 vittorie su 8 uscite in Italia) allievo di Ludvik Haris che a Merano non ha sbagliato poco o nulla vincendo in chiusura 2019 la listed del ‘milanese’ Del Prato. Raffaele Romano attende notizie da Leonardo Da Vinci dopo i warm up di Chivas Regal e Gran Siepi d’Italia, (fermato) per il figlio di Style Vendome la possibilità a meno di eventuali stravolgimenti meteo di sfruttare il gradito fondo veloce, quindi la coppia Aichner Vana Noble House – Morning Star, il primo ottimo vincitore in handicap con buon piglio all’ultimo impegno, il secondo di ottima qualità e strepitoso nelle stagioni 18 – 19 ma assente dalle competizioni dallo scorso Dicembre. Molte le novità, fra queste Persian Doll per il training di Gianluca Bastianelli e i colori di Mario Pirone, soggetto prelevato in Francia dopo la vittoria di Angouleme lo scorso Ottobre; Shent è un valido No Risk At All della Slovakia Lokotrans vincitore a Pardubice in Autunno prima fermare anticipatamente la sua corsa al rientro lo scorso 20 Giugno, quindi Normandy Della Vega, un erede da Lope de Vega per i colori di Elia Tanghetti ottimo secondo in una claiming a Clairefontaine sotto il training di Davide Satalia. Torna a saltare anche Let It Go Papa per Paolo Favero, vincitore a Maggio 219 della siepi per i 4 anni a Milano, Eclair arriva dalla Svizzera, rientra Duke Is Back, Mensch farà da spalla al compagno Leonardo Da Vinci. Maiden Novices per 4 ed oltre sui 3300 in siepi il Premio Imprezer, dove l’ottimo Dunque impressionante vincitore all’ultimo turno cercherà la replica. Il Premio Fatal Mac sarà il cross country riservato ai gr e alle amazzoni sui 3500 metri, corsa come sempre molto incerta ed aperta a varie soluzioni, fra queste Isaias, Manolo, Tequila Tango, Vanessa Del Cardo e Zubiena che prima o poi troverà la propria corsa.

(Nella foto Dunque e Alex Pollioni)

Author: hurdleandchase