Italia. Merano, Sky Costellation torna in pista nel Cermes, il leader della generazione contro Lord Dragon e i compagni Thebah e Sopran Zarina. Nel Coccia la coppia Nando – Broughton affrontano i ‘Romano’ Amaranthus – Silver Tango e il ceco Kubali

Dopo la splendida giornata della Pentecoste, Merano torna a correre alla domenica mettendo sul piatto un menù interessante, quattro le prove in ostacoli di cui due rivolte al super week end di sabato 29 e domenica 30 Giugno. I tre anni si confronteranno nella condizionata del Cermes (3000 metri) ultima occasione di rifinitura per arrivare ben rodati al Criterium dei Giovani, gara nella quale rivedremo all’opera il leader della generazione Sky Costellation. Il tre anni allenato da Raffaele Romano (alla prima a Merano) ha collezionato una tripla d’autore durante la stagione milanese, vincendo all’esordio il Primi Salti per poi compiere l’impresa nel Dei Novizi affermandosi staffato e con i finimenti rotti, prima conquistare l’obiettivo stagionale del Berlingeri. Il trainer bresciano ha quindi deciso di dargli un ultimo warm up prima del criterium, affrontando come principale avversario quel Lord Dragon che dopo la caduta all’esordio nel Borgonuovo, proprio nel Berlingeri ha seguito a 4 lunghezze il crack di Christian Troger, esprimendo promettente finale, mettendo in evidenza ottime doti e confermando la stima riposta dal proprio team sul figlio di Dragon Dancer. Suscita particolare interesse anche la coppia presentata da Paolo Favero, forte di Thebah (Alessio Pollioni) ottima Olympic Glory eccellente vincitrice al debutto nel Prime Siepi a Merano e la stimata Sopran Zarina, (Sylvain Mastain) piaciuta molto a Milano e terza nel Berlingeri a San Siro fermata dal terreno troppo colloso. Il trainer altoatesino riproporrà anche il cresciuto Awesome To Honor, soggetto in crescita esponenziale buon vincitore nel Naturno, quindi Top Tango e Top Speed mentre dalla Repubblica Ceca approderanno come novità Always Running, un Elusive Pimpernel prelevato in Irlanda da Radek Holcak per i colori della Staj Brezova e Tech Jury per il gruppo Jiri Charvat, potente Jukebox Jury vincitore in flat a Lysá nad Labem. Di grande interesse anche i Giulio Coccia, tradizionale appuntamento riservato ai saltatori in cross sui 4100 metri che guardano al prossimo Grande Steeple Chase di Roma. Pepi Vana proporrà l’inossidabile coppia Broughton – Nando. Quest’ultimo dopo la grande fatica del Gran Premio Merano dove giunse al quarto posto, ha corso ben sei volte nell’arco degli ultimi sette mesi, vincendo a San Siro sul cross del Cossato prima di correre senza effetti nel Grande Steeple Chase di Milano. Broughton dopo la doppia vittoria conquistata a Milano nel Bogliasco e Casasco, non ha brillato a Merano nell’Anniversario degli Steeple Chase, preceduto nettamente da Amaranthus (scelta Romano 497 vittorie) soggetto in grande crescita nella nuova specialità e Silver Tango, ottimo protagonista in cross nella scorsa stagione. Torna in pista anche Alcydon Fan, Vana avrà in lista anche Le Moulleau, quindi il ceco Kubali già visto all’opera nello Scena a Merano lo scorso anno, reduce dalla vittoria ottenuta a Slušovice e il polacco Banja Luka. Atteso nel ruolo di protagonista il ceco Temperament in apertura di programma, ottimo prospetto rientrato con un eccellente secondo posto a Merano alle spalle di Champ de Bataille nel Lord Madonna, nel quale ha preceduto il cresciuto Equus Pandora, Schwarzwald e Burrows Lane, quindi la coppia di Wroblenwsky Lancaster Rose – Rakisz e il ceco La Provence. Da seguire anche l’incertissima periziata per anziani in siepi sulla distanza dei 3300 metri, dove Au Pied Leve è chiamato a cancellare l’ultima opaca performance, contro i compagni Aventus e Shlioh ed il ben messo in perizia Chappy Bros oltre al ceco Cheap Thrill, il cresciuto Konig Samur ed il rientrante Kazoo oltre al buon vecchio Serica.

(Nella foto Sky Costellation)