REPUBBLICA CECA. Lysà Nad Labem, in Boemia prima vittoria in carriera per il cinque anni Forever Dry (Josef Vana Sr) in sella puntuale Jan Kratochvil. Il grigio da Jukeboxe Jury ha battuto in volata Sztorm, terzo Peintre Elusif avanti a Big Mago, male il favorito Dusigrosz

Una bella e interessante prima categoria (150 mila corone) ha tenuto banco nel pomeriggio di Lysà Nad Labem, steeple chase sulla distanza dei 4200 metri che ha messo in evidenza il grigio Forever Dry. Si tratta di un ennesimo prodotto da Jukeboxe Jury che il maestro Josef Vana Sr ha plasmato con grande pazienza, portando il cinque anni ad una significativa prima vittoria sugli ostacoli nonostante fosse alla sua sesta uscita in carriera (seconda nel 2020). Piaciuto molto nel suo ultimo turno a Pardubice in una terza categoria sui 4400 metri dopo il rientro prudente a Karlovy Vary, il nipote di Dashing Blade ha lottato con grande coraggio saltando con buona diligenza lungo il percorso, battendo di misura il veterano polacco di Grzegorz Wroblewnsky Sztorm e le tre conoscenze italiane Peintre Elusif, Big Mago e Dusigrosz. Quest’ultimo eletto favorito della gara e compagno di allenamento di Forever Dry con Josef Bartoš in sella, ha lavorato alla leadership della corsa andando lentamente nella prima parte di gara in condominio con Pareto interpretato da Marcel Novák, seguito a sua volta da Sztorm. L’ordine non è mutato fino alla fence irlandese dove ha accusato problemi Dusigrosz. Ai giardini ha stoppato la sua corsa Larizano, consentendo a Sztorm di andare davanti e provare la fuga per il successo. Nel finale però arrivava molto forte Forever Dry, e i due hanno combattuto un duello emozionante fino al traguardo con la vittoria dell’allievo di Josef Vana Sr. Terzo, a due lunghezze e un quarto dal secondo posto è arrivato Peintre Elusif portacolori di Jiri Charvat, quindi Big Mago avanti a Dusigrosz. Jan Kratochvil come sempre puntuale in sella al vincitore, un cavallo quanto mai interessante che andrà monitorato nel prossimo futuro per capire se ci siano gli spiragli per vederlo sul palcoscenico meranese di fine Agosto, quando sul tappeto verde di Maia si disputerà il Premio Piero e Franco Richard, oppure nuovamente sulla pista di Boemia o quella di Pardubice al fine di consentire al colt di maturare gradatamente.

(Nella foto Forever Dry)

Author: hurdleandchase