INGHILTERRA. A Newbury la Denman Chase con il declassato Native River (2/7) vincitore al rientro in quel di Aintree, pronto allo step che lo porterà alla prossima Gold Cup di Cheltenham. Il decaduto Might Bite e Secret Investor gli oppositori

La Gold Cup Chase di Cheltenham passa anche dalla Betfair Denman Chase (Grade 2) (Class 1) (5yo+) in programma questo sabato a Newbury. Occasione per rivedere all’opera il potente Native River il vincitore della coppa 2018, giunto quarto nelle passata edizione vinta da Al Boum Photo. Per l’allievo di Colin Tizzard un rientro soddisfacente ad Aintree nel vincente grade 2 della Many Clouds Chase, gara che lo vide protagonista anche due stagioni fa prima della consacrazione di Prestubry Park. Per il gelding da Indian River poco più di un calcio di rigore, situazione palesemente evidenziata dal betting che lo propone netto favorito a 2/7 con l’opzione blinkers, che proprio a Liverpool ha suscitato gli effetti sperati dal mentore di Milborne Port. In caso di vittoria la Gold Cup resterà senza dubbio l’obiettivo principale della stagione, seppur i suoi proprietari stiano pensando ad un eventuale ingresso nel Grand National di Aintree. L’avversario di turno dovrebbe essere il decaduto Might Bite, (attuale proposta a 6 vs 1) il vincitore della King George VI 2017 prima di finire secondo proprio alle spalle di Native River a Cheltenham, gara alla quale fece seguito una bella affermazione nella Bowl Chase ad Aintree. Da qui in poi un anno e mezzo molto travagliato per l’allievo di Nicky Henderson che sembra non avere fine. Chiamato ad un buon rientro proprio nella Many Clouds Chase, il figlio di Scorpion (11 anni) è caduto al quarto ostacolo tentando poi lo step nel primo giorno dell’anno a Cheltenham in un handicap di classe 2 finendo pulled up. Secret Investor per il champion trainer Paul Nicholls capeggia il ruolo degli oppositori.

(Nella foto Native River)