Italia. A Merano la tradizionale festa di Pentecoste con gli esordienti impegnati nel Prime Siepi e Cogne dove spiccano le chance di Aventus (Olisova – Favero) e Zanini per Romano

A Merano si corre di lunedì nel tradizionale giorno della Pentecoste, convegno che proporrà le canoniche gare riservate agli esordienti sugli ostacoli. I tre anni avranno a disposizione il Premio Prime Siepi, corsa sulla distanza minima dei 3000 metri che proporrà un campo di otto partecipanti, dove Aventus potrebbe consegnare la prima vittoria in questa stagione al suo allenatore Paolo Favero. Acquistato a Febbraio alle Tattersalls il figlio di Zebedee si approccia a questa corsa dopo una squillante prova di qualifica, nella quale ha mostrato grande attitudine e prestanza da navigato routinier. Ex Jane Chapple Hyam il portacolori di Lydia Olisova cercherà quindi un risultato confortante per poi puntare con fiducia al prossimo Premio dei Giovani in programma domenica 25 Giugno. Raffaele Romano caduto lunedì mattina in lavoro, (problemi al costato) non salirà in sella in questa giornata che lo scorso anno lo vide grandissimo protagonista con quattro vittorie. Nel Prime Siepi presenterà per i colori di Christina Troger (vincitore la scorsa edizione con Limpert) Musique De La Nuit, altro prodotto ex Nuova Sbarra figlia di Vol de Nuit che il trainer bresciano affiderà a Dominik Pastuszka. Favero affiancherà all’atteso Aventus i compagni Galahad e la femmina Shiloh, affidati rispettivamente a Blas Reinhardt e Sylvain Mastain, quindi Passion Fruit per Marinella Arienti, Traetta con il training di Ilaria Saggiomo, Miami Heat per il team di Gianluca Verricelli ed Asso Di Coppe, quest’ultimo cavallo presentato da Franco Contu soggetto del quale si parla abbastanza bene. Attesa anche per il Premio Cogne, gara nella quale si misureranno ben nove new entry di quattro anni ed oltre sui tre chilometri. Le ultime indiscrezioni parlano molto bene di Zanini, interessante importato da Poseidon Adventure che in Germania ha avuto buone frequentazioni. Romano lo affiderà a Davide Columbu con la speranza di ripetere l’impresa realizzata la scorsa edizione con Nadat, ma contro ci saranno avversari che meritano molta attenzione e fra questi il Favero Alatan ex allievo di Hughie Morrison rientrato in una buona condizionata in gentlemen, il polacco Suracon figlio di Monsun presentato dal temibile  Grzegorz Witold Wroblewski, Universal Soldier per la scuderia Lupayaro del team Dettori affidato ad Alessio Pollioni, Icarium per Alex Taber ma sopratutto la coppia ceca di Josef Vana Sr Macchiavelli e Gondaro quest’ultimo scelta di Pepi Vana. Nel Gargazzone in pista gli anziani in siepi sui 3000 metri, dove ci sarà da valutare la condizione di Martello, figlio di Martaline buon secondo a Treviso in una maiden poi protagonista di una gara senza effetto nella 4 anni a Milano. Buono anche il rientro del lungo degente Silver Tango, Scocosita spera nella pioggia, Albina è rientrata prudente nel Lord Madonna, quindi Ermetico, Bobo Merenda, Windged Dancer e Spettacolo tutti in grado di trovare un posto nel marcatore. Il Premio Pferrlechner è un cross country formato condizionata sui 3000 metri, gara nella quale la volante Vanessa del Cardo, Dzacheron e Isaias potrebbero far valere la linea milanese del Gignese in un contesto come sempre apertissimo. (Nella foto Lydia Olisova)