ITALIA. Mauricius vola nella Gran Corsa Siepi di Pisa. Il portacolori di Josef Aichner domina il Gr3 e si candida a difendere il titolo alla prossima Nazionale, ottima la performance della femmina Velo Dipinto. Don Carlo e Gabriele Agus dicono no al favorito Bad Drake nella Corsa Siepi dei 4 anni

Mauricius domina la Gran Corsa Siepi di Pisa e stacca il pass per la Nazionale. Una vittoria chiara e limpida che ha messo in evidenza il miglior tasso tecnico del figlio di Kapgarde, fresco e già a buon punto di preparazione nonostante tornasse all’attività agonistica dopo 120 giorni di sosta. Leggero sui salti, molto fluido ma al tempo stesso potente e pronto alla risposta alle sollecitazioni di Josef Bartos, il portacolori di Josef Aichner ha messo il punto esclamativo sulla corsa superando a metà dirittura l’ottima femmina Velo Dipinto, staccando nettamente ancora prima della finale. Soddisfatto il suo trainer Pepi Vana nel post gara: “E’ stata davvero un’ottima prestazione, credo ci sia poco o altro da aggiungere. E’ stato come sempre super, i risultati parlano a suo favore. La pista toscana non è una pista che gradisce particolarmente per questioni legate alle sue caratteristiche di passista veloce, un po’ come a Merano dove soffre un po’ il saltare e girare, cercheremo di gestirlo in tal senso anche perché quest’anno non ci saranno corse a Milano, quindi a Maia dovrà correre giocoforza. Adesso andrà alla Gran Corsa Siepi Nazionale per difendere il titolo. Sono un po’ deluso da Peace Garden, che forse va montato in maniera diversa, un cavallo pigro che tende sedersi un po’ sugli allori se lo lasci stare.” Vana ha poi confermato la presenza di tre pedine nel prossimo appuntamento francese in programma a Pau. Bella la prova di Velo Dipinto che se non fosse per il suo fisico minuto sarebbe una piccola realtà, buona performance anche del ceco Younes che ha fatto degnamente la propria parte.

DON CARLO

Nella Corsa Siepi dei 4 anni splendida vittoria di Don Carlo per la formazione di Davide Viola. Corsa dai risvolti tattici particolari nella quale è stato bravissimo Gabriele Agus nella gestione, pronto a sfruttare le evenienze di un cliché di gara alla fine favorevole, presentandosi puntuale alle spalle del leader Sopran Mistery, nel tentativo di anticipare le manovre di uno sprecone Bad Drake, apparso poco incline ai salti nella prima parte di corsa. Bellissimo comunque il finale fra Agus e Romano, con quest’ultimo che sembrava poter disporre dell’avversario, coraggioso nel rintuzzare chiaramente le velleità del rivale fino alla conclusione. Plauso a Davide Viola che in questa stagione ha dimostrato tutta la sua ottima preparazione.

Vittoria di Kapjjahr contro Thistleton nello steeple chase in apertura di programma per il doppio Vana Bartos.

(Nella foto in alto Mauricius e Jo Bartos nell’intervista post gara)

Author: hurdleandchase