Italia. Allycat senza problemi nel Premio Miocamen precede l’importato Broughton. Nel Bullona s’impone chiaramente Kazoo, Toward Glory splendida nel Vera Spezia, Kitano e Luca Bonacina a segno nel cross country

Allycat si conferma nel Premio Miocamen a San Siro battendo l’importato Broughton. Sui 3600 metri del steeple milanese, l’allievo di Paolo Favero ha fatto prevalere il miglior rodaggio rispetto alla new entry italiana di Josef Aichner Broughton, un cavallo di grande mole che ha mostrato di conoscere il mestiere ma apparso ancora indietro di condizione. Per il rappresentante di Lydia Olisova un meritato primo piano a conclusione di una seconda parte di stagione davvero eccellente. Ecceziona fatta per il Nazioni il figlio di Beat All ha messo in vetrina la sua terza affermazione, manifestando duttilità nella disciplina mista del cross e in quella più selettiva dello steeple. Nessun problema in corsa per Josef Bartos, attento nel dosare le risorse nella prima parte di gara, per poi scaricare tutta la sua verve nella parte terminale del percorso. Nel Bullona prova in siepi per anziani sui 3600 metri in siepi, compito molto semplice per l’allievo di Josef Vana Kazoo. Il figlio di Lateral ha fatto prevalere la miglior qualità, allontandandosi dagli avversari in dirittura d’arrivo dopo aver galoppato in maniera costante alla retroguardia. Nessun match con l’atteso compagno di viaggio Big Mago, apparso meno brillante rispetto alla vittoria ottenuta a San Siro ad inizio Ottobre, buono per Lunatorio (nuova proposta italiana di Raffaele Romano) un figlio di Oratorio che dopo aver condotto le operazioni per buona parte della corsa, tornava a prendersi il secondo posto avanti ad Albina e lo stesso Big Mago. Notevole il successo della femmina Toward Glory nel Premio Vera Spezia. La rappresentante ceca (doppio in giornata per Josef Vana) ha messo in mostra una crescita notevole confermando le buone sensazioni meranesi. Ottima velocità di base e sempre in controllo della corsa, la figlia di Doyen non ha sbagliato una virgola saltando l’ultima in totale souplesse, per poi amministrare nelle battute finale avanti a Lord Sholokhov e Pack Leader. Buona anche la prova dell’allievo di Melanie Frank, cavallo in divenire che nonostante un errore alla terz’ultima siepe ha saputo chiudere in gran crescendo. In apertura rotondo successo per Kitano nel cross country. Luca Bonacina ha letto la corsa nel migliore dei modi, gestendo benissimo gli ardoni dell’allievo di Raffale Romano disegnando giuste traiettore e staccando comodo in fondo alla corsa. Vanessa Del Card con grande coraggio si prendeva il secondo posto nel finale combattuto avanti Isais e Dzacheron. (Nella foto Allycat)