NUOVA ZELANDA. Alfie Dee e Buddy Lammas, clamorosa vittoria nel 130 esimo Grand National Hurdle di Riccarton Park. L’allievo di Ken Duncan batte in un finale incandescente Buddy Boy Brown

Epilogo emozionante nell’edizione numero 130 dell’Hospitality New Zealand Grand National Hurdle disputato sul circuito di Riccarton Park. A soli due giorni dall’edizione australiana di Warrnambool, Canterbury ha consumato uno dei momenti più alti della propria stagione National Hunt, offrendo ai suoi appassionati una corsa avvincente e ben combattuta. La vittoria è andata a sorpresa al nove anni Alfie Dee, che dopo aver vinto la sua prima corsa in carriera sugli ostacoli lo scorso Luglio presso l’impianto di Awapuni nel test di preparazione del Manawatu Itm Hurdle, è riuscito nell’impresa di far propria la corsa più importante della stagione, battendo in un finale incandescente Bad Boy Brown, che lasciava terzo a distacco Guy Fox e The Great Guru. Un successo che porta la firma del suo interprete Buddy Lammas, bravissimo nella gestione energetica del figlio di Zed, che preso il comando delle operazioni dopo il primo quarto di gara, ha colto con arguzia l’en passe degli avversari allungando all’inizio della penultima curva. Uno strappo che ha messo in apnea la maggior parte dei partecipanti, fra i quali l’unico a tener botta era Bad Boy Bronw, coraggioso nell’inseguire il rivale agganciandolo ai 100 finali dando addirittura l’impressione di poter mettere la propria figura davanti; l’allievo di Ken Duncan però trovava ancora risorse insperate negli ultimi tempi di galoppo precedendo riuscendo a precedere di misura l’avversario. Una vittoria di buon auspicio per il trainer di Hunterville e il jockey Buddy Lammas, che fra tre giorni proveranno a difendere il titolo nel Grand National Steeplechase con Shamal. Duncan felicissimo del post corsa ha dichiarato: “Ho sempre valutato molto questo cavallo, avrebbe meritato ben prima un successo di tali proporzioni.” Duncan è stato elogiato da Lammas dopo la gara e non vede l’ora di collaborare di nuovo con lui sabato, quando Shamal tenterà di difendere il suo titolo nel 145 °Grand Steeplechase dove è favorito alla quota di 3.50. “E’ stata una corsa eccezionale, continua Duncan, Buddy gli ha dato un giro fantastico, l’ho messo sui miei cavalli perchà ha quell’equilibrio e quell’abilità che sono fattori molto importanti.” Lammas euforico per la vittoria, ha detto che la sua strategia è sempre stata quella di arrivare in testa. “Il mio intero piano di gioco era arrivare in primo piano. Avevo intenzione di mirare al fronte in fondo al primo giro, ma ci sono arrivato prima.  Il cavalo viaggiava benissimo andava bene e pungeva le orecchie. L’ho tenuto in un posto felice. Quando voleva essere un po’ più veloce l’ho lasciato rotolare un po’, poi l’ho rilassato. Gli ho dato un paio di pause per respirare poi quando Bad Boy Brown in fondo mi ha apparigliato pensavo di aver perso, ma lui ha rimesso il naso davanti e ha ottenuto la vittoria.” A Proposito del Gran Steeplechase Lammas ha dichiarato: “Non sarebbe male ottenere questo doppio!”

(Nella foto Alfie Dee e Buddy Lammas Photo By Race Images South)