Italia. Raffaele Romano in esclusiva a H&C ci parla della domenica appena trascorsa e di quella in programma questo fine settimana, il jockey bresciano scenderà in pista negli attesi Ettore Tagliabue e Massimo Caimi

Maia è ufficialmente entrata nel vivo della propria stagione. Dopo Creme Anglaise e Richard il Gran Premio Merano è sempre più nell’aria e domenica prossima si consumeranno altri due eventi di assoluta rilevanza. Due prove di gruppo tre caratterizzeranno la domenica in riva al Passirio, il Premio Ettore Tagliabue prova in siepi riservata ai tre anni e il Massimo Caimi nonché Assi o ex Unire, che noi preferiamo citare con il nome del grande gentleman proprietario eroe del Merano con North Bay nel 1988. Raffaele Romano punterà ad entrambe le prove, il player manager bresciano dopo la bella vittoria in sella a Silver Tango nell’Arma di Cavalleria, svela i suoi piani in attesa della domenica. Raffaele domenica scorsa una splendida vittoria a Silver Tango sei d’accordo?Si davvero una bella vittoria, sono molto soddisfatto di come si è comportato il cavallo, speravo si adattasse alla grande al cross country, una specialità nella quale ha mostrato tutto il suo valore. E’ un cavallo che ha trascorsi importanti, in età giovanile ha fatto vedere qualcosa d’interessante e ciò che non gli manca e senza dubbio la qualità. Aveva approcciato bene anche agli ostacoli più impegnativi ed in corsa ha manifestato tale comportamento.” Ritieni sia un cavallo da Nazioni o pensi di puntare alla corsa con il cresciuto Opaleo? “Silver Tango con buona probabilità andrà al Nazioni, lo ritengo un cavallo adatto a quel tipo di corsa, su Opaleo immagino i proprietari vorranno correrlo ma il problema è legato alla doppia gabbia di siepi, un passaggio molto impegnativo che il grigio non ha mai superato in carriera, nemmeno in allenamento anche quando era da Paolo Favero.” Veniamo alla domenica Raffaele e parliamo del Tagliabue la prova in siepi riservata ai tre anni. “Mensch e Leonardo da Vinci saranno le nostre pedine. Leonardo devo dire che ha palesato un progresso nitido, a Merano si trova veramente a suo agio ed giusto andare alla corsa di domenica dopo la doppia vittoria nella novizi e nella condizionata. Mensch può essere valutato sulla stessa linea, ha meno corse all’attivo soltanto due ma ha già fatto vedere corse egregie, mi auspico quindi che possa migliorare ancora.” Il Caimi è da sempre l’ultima chiamata significativa al Gran Premio Merano, Quick Davier dopo il Creme Anglaise è un candidato d’obbligo. “Senza dubbio, è un cavallo estremamente professionale che a mio avviso possiede tutti i requisiti necessari per poter puntare alla grande corsa, ma ovviamente tutto ciò dipenderà dalla corsa di domenica, se tutto andrà come spero il Merano sarà l’obiettivo stagionale per il portacolori di Christian Troger.”  Un in bocca al lupo e grazie al bravo Raffaele Romano. (Nella foto Raffaele Romano post vittoria Zanini)